Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/05/24 ore

EDITORIALI E COMMENTI

Sciopero generale: la novità di Cgil-Cisl-Uil

4 ore di sciopero con “manifestazioni di protesta a livello territoriale da oggi e fino al prossimo mese”. Lo scopo – annunciano i segretari di Cgil, Cisl e Uil – è quello di riuscire “a influenzare il dibattito parlamentare” sulla Legge di Stabilità. L’idea, evidentemente, è di quelle rivoluzionarie, in linea con il modo stantio e ammuffito con cui il sindacalismo italiano si muove da sempre. di Antonio Marulo

L'Italia e il declino, il lamento vuoto del prof. Galli Della Loggia

L’editorialista del «Corriere della Sera» parla di un “potere vuoto”, quasi che tale potere non coincidesse con realtà ben precise e concrete. Le stesse che finanziano il giornale dove sono pubblicate le sue osservazioni, che non escono certo su un foglio clandestino di qualche movimento millenarista. di Luigi O. Rintallo

Europa, l'assenza di democrazia all'altezza dei tempi

Le democrazie nazionali del continente europeo, infatti, si sono rivelate ben lontane, purtroppo, dal livello dei problemi del nostro tempo e proprio in questo risiedono i rischi cui esse sono esposte. di Silvio Pergameno

Rai, le parole Fazio-se di Gubitosi

Che il direttore dell’azienda difenda le sue scelte è più che normale; sorprenderebbe il contrario. Ma la vicenda presenta tre ordini di questioni che la dichiarazione del direttore generale Rai Gubitosi si guarda bene dall’affrontare. di Luigi O. Rintallo

Priebke, il divino non perdona

“Se voi infatti perdonerete agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe” predicava il figlio di quel Dio, padre di tutti sì, tranne che di uno. di Florence Ursino

Amnistia, un provvedimento indispensabile

Entro il prossimo maggio la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo si deve pronunciare su una massa di ricorsi per il trattamento contrario ai diritti umani subito dai carcerati nelle nostre carceri e a causa del quale essi hanno adito la Corte di Strasburgo: un paese non può aggiungere alla pena da scontare per la condanna subita quella vera tortura che è rappresentata dalle condizioni di vita impossibili degli stabilimenti di detenzione. di Silvio Pergameno