Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

05/04/20 ore

CINEMA

Volevo Nascondermi, di Giorgio Diritti. Un toccante biopic su genio e diversità

Vincitore dell'Orso d'argento per il Miglior Attore, assegnato ad Elio Germano al Festival di Berlino 2020, Volevo Nascondermi, di Giorgio Diritti, è un biopic sulla vita di Antonio Ligabue, al secolo Antonio Costa (Elio Germano), grande pittore naif emiliano. di Giovanna D’Arbitrio

Cattive Acque, di Todd Haynes. Una storia vera di impegno civile

Cattive Acque (Dark Waters), di Todd Haynes, è basato sull'articolo del New York Times Magazine del 2016 The Lawyer Who Became DuPont's Worst Nightmare, scritto da Nathaniel Rich, sullo scandalo dell'inquinamento idrico a Parkersburg. di Giovanna D’Arbitrio

Gli anni più belli, di Gabriele Muccino. Tra sogni di gioventù, utopie e distopie

Il film Gli anni più belli,di Gabriele Muccino, racconta la storia di 4 amici, Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo (Kim Rossi Stuart) e Riccardo (Claudio Santamaria), amici fin dall'adolescenza che nell'arco di 40  anni condividono sogni, amori, successi e fallimenti, sullo sfondo di eventi storici nazionali e internazionali. di Giovanna D’Arbitrio

Parasite, di Bong Joon-ho. Il divario tra ricchi e poveri

Parasite, scritto e diretto da Bong Joon-ho, vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2019, già apparso sugli schermi lo scorso novembre, viene riproposto in molte sale cinematografiche con l’avvicinarsi delle assegnazioni dei Premi Oscar, avendo ottenuto ad essi ben 6 candidature, inclusa la categoria di Miglior film e Miglior film internazionale… di Giovanna D’Arbitrio

JUDY, di Rupert Goold. Un toccante biopic su Judy Garland

Judy,diretto da Rupert Goold, tratto dal dramma teatrale End of the Rainbow di Peter Quilter, narra gli ultimi mesi di vita della famosa cantante Judy Garland, nome d’arte di Frances Ethel Gumm, morta nel 1969 a soli 47 anni. Le immagini iniziali ci ripropongono Judy Garland (Renée Zellweger) che dopo un’esibizione teatrale con i suoi figli, Lorna e Joey, ritorna in albergo dove le viene rifiutata la chiave della camera per non aver saldato il conto da diverso tempo. Sola, più volte divorziata, senza un soldo e senza una casa, è costretta ad affidare i figli al padre, Sidney Luft (Rufus Sewell), e ad accettare una tournée a Londra dove è ancora ammirata e ricordata. di Giovanna D’Arbitrio

“1917”, di Sam Mendes. Gli orrori della prima Guerra Mondiale

Il film 1917, del regista britannico Sam Mendes, è stato presentato in anteprima a Londra il 4 dicembre 2019 ad un evento di beneficenza, in presenza della famiglia reale inglese. Il regista ha affermato di aver tratto ispirazione dai racconti di guerra di suo nonno, Alfred Hubert Mendes, che aveva combattuto per due anni sul fronte francese...di Giovanna D’Arbitrio