Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/09/17 ore

CRONACA

Piazza Indipendenza: dallo sgombero allo scaricabarile

Un classico rimpallo di accuse si consuma in queste ore, all'indomani dello sgombero forzato di rifugiati eritrei ed etiopi dall'edificio occupato da qualche anno in piazza Indipendenza a Roma. Dopo la rituale indignazione per i metodi spicci della Polizia, è partito il fuoco di fila incrociato e reciproco per l'attribuzione delle responsabilità del misfatto. Nel mirino è finita, manco a dirlo, la giunta Raggi, già alle prese per altro con l'ordinaria e comprovata inadeguatezza.

Caos Abruzzo: regione piegata dalle calamità naturali, amaro paradigma dell'Italia

Gli sviluppi relativi alla gestione delle calamità naturali in Abruzzo sono sempre più allarmanti e offrono purtroppo, invariabilmente, un quadro emblematico dello stato di un Paese che fatica tanto a prevenire i momenti di crisi quanto a rialzarsi. Secondo l'ANSA a Teramo sono 91 le famiglie sgomberate dalle loro abitazioni questa settimana; altre 15 possono fare rientro in casa dopo la presentazione della scheda AEDES o dei lavori effettuati. di Camillo Maffia

Paolo Villaggio ricordato dagli amici alla Casa del Cinema

In un tardo pomeriggio, in cui il sole batteva ancora forte, l’arena di Villa Borghese della Casa del Cinema era gremita da un folto pubblico di attori, registi e di tanti cittadini romani accorsi in ricordo di Paolo Villaggio scomparso a ottantaquattro anni. di Giovanni Lauricella

Ilaria Alpi, il caso da chiudere (male)

Ilaria Alpi: un caso aperto. Quaderni Radicali, nel numero 81/81 scelse questo titolo per gli atti di un convegno promosso sul “mistero irrisolto”, a nove anni degli omicidi della giornalista del tg3 e dell'operatore Miran Hrovatin, avvenuti il 20 marzo 1994 a Mogadiscio.

Musei, c'è il Tar del Lazio (sempre lui!)

Pare che le cose stessero andando piuttosto bene da due anni a questa a parte. E chissà quanto la cosa potesse essere attribuita al nuovo corso voluto dal ministro Franceschini. Sta di fatto che la gestione museale da parte dei direttori scelti con una procedura di selezione internazionale cominciava a dare - numeri alla mano - buoni frutti. Ma qualcuno non aveva ancora fatto i conti che in Italia c'è sempre un Tar – il mitico Tar del Lazio – che può rimettere tutto in discussione.

Dj Fabo, il Gip di Milano non archivia. Udienza per Cappato

C'è chi l'aveva data per scontata. Invece l'archiviazione per Marco Cappato in merito al suicidio assistito di Fabiano Antoniani, meglio conosciuto come Dj Fabo, non c'è stata. Il gip di Milano Luigi Gargiulo non ha accolto infatti la richiesta della Procura, perché vuole vederci chiaro, con la discussione delle parti a seguito della quale prenderà una decisione. L'udienza è fissata per il 6 luglio.