Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/11/18 ore

STILE LIBERO

L'illogico dibattito sulla vicenda del sindaco di Riace: un tentativo di analisi razionale

Il dibattito sulla vicenda del sindaco di Riace è attualmente fondato su un non sequitur, ovvero: o Domenico Lucano è colpevole, e quindi ha ragione Salvini e bisogna chiudere i porti, oppure il sindaco è innocente, e quindi Salvini ha torto. Dal punto di vista logico, è come dire: o Pierino ha rubato la marmellata, e quindi domani piove, oppure non l'ha rubata e quindi possiamo andare al mare. di Camillo Maffia

Elezioni in Svezia: populismi e xenofobia in crescita

I risultati delle recenti elezioni registrano i crescenti consensi per Jimmie Akesson, leader di Svezia Democratica, populista, sovranista e anti-immigrati´. Populismi, destre estremiste, xenofobia avanzano in tanti paesi europei un tempo saldamente ancorati a democrazia e welfare. Senza dubbio questa svolta evidenzia la crisi dell’Unione Europea che rischia sempre più, incapace di avere un ruolo unitario nella nuova mappa del mondo e in balia di speculazioni finanziarie. di Giovanna D’Arbitrio

Le balle della Lega sui campi nomadi riciclate dal “governo dei posers”

Si pensava d'averle viste tutte. Ma la Lega Nord, il partito che ha la principale responsabilità politica, istituzionale, economica e mediatica del disastroso sistema dei campi nomadi per come oggi lo conosciamo, che si scaglia contro questo sistema rilanciando le stesse balle che raccontava quando l'ha incentivato - per di più appropriandosi dei contenuti critici di chi, in questi anni, ha messo in discussione le politiche del centrosinistra e di una parte dell'associazionismo – è il simbolo d'un Paese che non soltanto ha perduto ogni traccia di memoria storica, ma non si ricorda neppure che ha mangiato giovedì scorso. di Gianni Carbotti e Camillo Maffia

Corpi e visioni in Libertà: Lucio Massa racconta l'Hacker Porn Film Festival

A chi continua a chiedersi se forme di vita ancora pulsanti, vivaci, bramose d’esperienza, popolino le strade e gli ambienti della vituperata Capitale d’Italia – al di là dei topi che sciamano ovunque, dei gabbiani mutanti che aggrediscono turisti ignari per depredarli della merenda come in una bulimica visione hitchcockiana o dei cinghiali ormai domestici che brucano dalle mani dei bambini nei parchi – ci sentiamo di dare una risposta entusiasticamente affermativa dopo aver seguito la seconda edizione dell’Hacker Porn Film Festival, una rassegna di cinema indipendente e queer svoltasi a Roma dal 24 al 30 Aprile 2018… di Gianni Carbotti

Roma, i rom del Camping River sotto assedio da mesi: perché tanto spiegamento di forze?

I rom del “villaggio attrezzato” Camping River, nella periferia est della Capitale, si trovano da mesi in una situazione molto anomala, simile per certi versi ad un assedio: la degenerazione delle condizioni di vita appare direttamente proporzionale a un'insolita attenzione da parte delle forze dell'ordine. di Camillo Maffia e Gianni Carbotti

Ma quale tramonto dell’Occidente Anche i cinesi mettono lo smoking

Non c’è giorno che contro l’Occidente - a rimorchio di Nietzsche, Spengler, Heidegger e affini non venga sparata una micidiale scarica di recriminazioni, denuncie e accuse. L’Occidente è in crisi, anzi in inarrestabile declino, agonizzante se non addirittura morto, inerte sulle macerie del suo proprio passato, nel rimpianto accorato delle sue radici cristiane e della sua spiritualità, nel nostalgico ricordo delle sua potenza e del suo orgoglio, divenuto ormai solo individualista, arrogante quanto sostanzialmente impotente, irreparabilmente sepolto sotto il peso intollerabile della tecnica e delle tecniche. di Angiolo Bandinelli