Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

26/09/21 ore

STILE LIBERO

L'emergenza Covid e le tensioni sociali che ricadono sempre sulle forze dell’ordine

Stavolta è il SIAP (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) a lamentare, inascoltato, la perenne tendenza nel nostro Paese a scaricare le tensioni sociali sulle spalle delle forze dell'ordine: un vecchio adagio, particolarmente attuale in questo periodo che vede ormai ogni settore della vita pubblica in condizioni emergenziali. Segno questo della scarsa o nulla capacità gestionale dell'attuale classe politica, dato che l'obiettivo, di fronte al profilarsi dell'emergenza sanitaria, era proprio impedire che questa si riversasse sugli altri ambiti dello Stato. di Gianni Carbotti e Camillo Maffia

Bosnia - Gli stranieri alle porte. Riflettendo sul libro di Zygmunt Bauman

Ci viene in mente il libro di Zygmunt Bauman “Gli stranieri alle porte”, mentre sfilano in tv le immagini di migranti in lotta per la sopravvivenza, migranti che da oriente hanno marciato a piedi attraverso la rotta balcanica fino alle porte della Bosnia, davanti alle frontiere europee per loro sbarrate: i loro corpi sotto la neve, la sofferenza di malati, vecchi, bambini passano davanti agli occhi indifferenti del mondo, un’indifferenza incrementata ora dalla pandemia: ormai i confini sono ancor più delle insormontabili barriere, spesso rinforzate da muri. di Giovanna D’Arbitrio

Bossetti, la partita non è chiusa: la Cassazione autorizza l'esame dei reperti. Intervista all'avv. Claudio Salvagni

Recentemente la Cassazione ha accolto il ricorso da voi avvocati presentato per ottenere l'accesso ai reperti, tra cui i campioni di DNA, che sono stati determinanti nel processo e nella condanna di Massimo Bossetti. Può ripercorrere l'iter che a portato a questa decisione della Suprema Corte e spiegarci cosa implica esattamente questo per l’imputato?

 

Nel novembre del 2019 abbiamo chiesto l’autorizzazione ad esaminare i reperti ed effettuare delle analisi con le tecnologie più moderne, e siamo stati autorizzati ad effettuare quest’attività. Quando poi successivamente abbiamo avanzato diverse istanze volte ad ottenere l'indicazione delle modalità operative su come, quando e dove effettuare queste analisi, la corte di Bergamo ci ha risposto con un’inammissibilità. Noi abbiamo quindi impugnato quest’inammissibilità con due istanze e la Corte di Cassazione ha annullato quel provvedimento… di  Gianni Carbotti e Camillo Maffia

Elezioni americane, tra ricordi, film e libri

Abbiamo seguito con il fiato sospeso le elezioni americane caratterizzate da una lotta sul filo del rasoio tra Biden e Trump. Anche dopo la vittoria dei democratici continua la minaccia, con i ricorsi, di invalidazione dei risultati dei voti postali. Si vedrà, in sede politica si analizzerà, quello che è accaduto e che accadrà… Ricordi del passato insieme ad immagini di film e libri affollano la mia mente… di Giovanna D’Arbitrio

Un percorso per la realizzazione accelerata delle opere pubbliche prioritarie

É nota la situazione di criticità delle “Opere Pubbliche”, argomento ampiamente esaminato e discusso in molte sedi. Causato sostanzialmente dalla normativa vigente. Per parere unanime. Ma anche da altri fattori. Questo contributo vuole avere invece una specifica valenza operativa concreta riguardante le  opere prioritarie, quegli interventi che saranno definiti tali dal Governo Centrale, per la riattivazione e lo sviluppo immediato sia  economico  che sociale del Paese. di Carlo Strassil

Pandemia: ecco come la vedo. Intervista a Giulio Tarro

Quella di Giulio Tarro è una tesi, condivisa da altri scienziati, virologi e clinici, che esprime delle valutazioni in contrasto con le tesi ufficiali dello schieramento messo in campo dal Governo. A ben guardare, se depurate dalle faziosità che taluni hanno voluto esprimere, si tratta di un atteggiamento che punta sempre alla cautela, alla responsabilità e al buon senso dei cittadini, ma con criteri che fanno leggere la situazione in modo diverso sia nella interpretazione della malattia, sia del contrasto nelle varie fasi in cui essa si è rivelata ed è stata affrontata (esplosione del virus, sua aggressività, suo svilupparsi e sua possibile attenuazione).

 

- Pandemia: ecco come la vedo. Intervista a Giulio Tarro (Agenzia Radicale Video)