Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

07/12/19 ore

LIBRI

Strani amori, di Fabio Croce

Strani amori (edizioni Croce) è un racconto dalla semplice struttura, non c’è da arrovellarsi il cervello per seguire la trama, fatta apposta così per dare un’autenticità che intende coinvolgere il lettore. Volendo, si può leggere soltanto come un romanzo, perché la scrittura è piacevole, anzi poeticamente meravigliosa in molti passaggi chiave della narrazione. di Giovanni Lauricella

Una favolosa estate di morte, un noir di Piera Carlomagno

Mercoledì 20 novembre, alla Libreria Raffaello di Napoli, ha avuto luogo il secondo incontro del Club dei Lettori, per discutere con Piera Carlomagno del suo thriller Una favolosa estate di morte (ed.Rizzoli). di Giovanna D’Arbitrio

Il ponte di Istanbul, di Gabriella Airaldi

Più di cinquecento anni fa, il sultano Bayezid II, sovrano di Istanbul, voleva costruire un ponte fisso per unire le due sponde del Corno d’oro, l’insenatura che la divideva dalla cittadina di Galata. Doveva essere dieci volte più lungo dei ponti tipici con una campata di 280 metri, anch’essa la più ampia dell’epoca. Per farlo, si rivolse a quello che era già conosciuto come un grande ingegnere, forse il più grande: Leonardo da Vinci. di Elena Lattes

Per un pugno di cioccolata e altri specchi rotti, di Helga Schneider

Nelle guerre degli ultimi cento anni, si sa, i primi a soffrire, sono stati e sono tuttora i civili. Tra questi, non sono stati un’eccezione molti di quegli stessi tedeschi e austriaci che favorirono o non ostacolarono l’ascesa di Hitler alla formazione e guida del Terzo Reich. Ne è testimone diretta Helga Schneider che, sebbene all’epoca fosse solo una bambina piccola, subì traumi indelebili. di Elena Lattes

Le macchie nere del racconto, di Franco Piol

Due personaggi irrisolti sono il fulcro intorno a cui ruota una trama teatrale, che si dipana da una matassa piena di molteplici fili conduttori, storici, etici, politici, esistenziali, ma soprattutto di una umanità descritta nel suo profondo più contraddittorio, in una sequenza senza tempo come in un racconto onirico. La reminiscenza di un tempo lontano, quello della lotta partigiana, rituffata negli anni della guerra del Vietnam e delle grandi speranze che culminarono nel ’68, rivive in una dimensione intima, personale di Toni, il protagonista, nei confronti di un suo amico, Berto, morto da partigiano, che lui ricorda con dolore. di Giovanni Lauricella

Incontro del Club dei Lettori con lo scrittore Pino Imperatore alla Libreria Raffaello di Napoli

Lodevole l’iniziativa della Libreria Raffaello che con il “Club dei Lettori” propone un anno di letture e incontri mensili con scrittori contemporanei, da settembre a maggio per i soli soci tesserati. Ogni mese, in effetti, viene assegnata la lettura di un libro (scontato al 15%) e in una data prefissata i lettori potranno poi dialogare con l’autore. di Giovanna D’Arbitrio