Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/11/17 ore

LIBRI

L’ultimo traduttore, di Pia Settimi

Se pensiamo all’yiddish di solito viene in mente l’ebraismo dell’Europa centro orientale, soprattutto quello degli ultimi centocinquant’anni, raccontato e illustrato da una ricca letteratura e da numerose rappresentazioni teatrali. Quasi nessuno, invece, sa che anche in Italia c’è stata una comunità che faceva di questa lingua un uso quotidiano… di Elena Lattes

Tra i silenzi di Dio e le braci di Prometeo, forse l'assurdo non sarà l'ultima parola. Un libro di Mirko Integlia

Cercare reti di senso tra i labirinti dell'assurdo. Il rischio del pensiero lascia il banco aperto al salvifico crepaccio della decisione, disambiguando orizzonti per costruire un omega di visioni aperte. Giuseppe Rensi (ma lo stesso Manlio Sgalambro che pensò all'ombra di Rensi), Jean-Paul Sartre, Albert Camus ed Emile Cioran sono voci diverse ma anche percorsi che lasciano negli occhi il volto del nichilismo, segnato da mille ritorni. di Silvia Lanzani

“Il gesto e la musica”

Carla Casanova, per la precisione Carla Anna Giuseppina, più “famosa” come Carla Maria, appunto, in onore della “Divina”, racconta ne “Il gesto e la musica”, pubblicato dalla Zecchini Editore, 60 anni della sua carriera giornalistica attraverso le esperienze professionali e umane, offrendoci una panoramica ampia e variegata di questo mondo noto, ma mai abbastanza conosciuto a fondo dal grande pubblico. di Elena Lattes

"Credere disobbedire combattere", la bandierina radicale di Marco Cappato

Il tratto semi-autobiografico dell'opera non nasconde i caratteri di un "manifestino" politico prêt-à-porter, mentre è in corso la tempesta nella galassia radicale, con la campagna elettorale alle porte. Nel ruolo di battitore libero, il tesoriere (ma in realtà leader) dell'Associazione Luca Coscioni  piazza così la sua auto-promozionale bandierina nel travagliato post-mortem di Pannella. E lo fa mostrando di sapersi muovere per certi aspetti meglio di altri. di Antonio Marulo

Il mare dentro, di Francesca Rizzitano

La poesia è un luogo di confine. Nasce da un volto o da un sentiero, è voce che racconta storie nei giorni semplici. Sta nelle ossa, tra fughe e durezze, si nasconde e gioca, poi sale in gola, prepotente di bellezza per diventare viaggio dell'anima.

Trump e le “Ossessioni americane” che fanno storia

Non è un Columbus Day come gli altri quello di quest'anno, a poche settimane dagli scontri di Charlottesville che hanno innescato la “guerra delle statue”. L'America è divisa e parte del suo popolo non si riconosce e non riconosce come suo il Presidente eletto. La protesta dei giocatori di Football in ginocchio durante l'inno ne è una prova ulteriore, simbolica ma significativa.