Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

12/08/20 ore

POLITICA

Sanità, perché i Radicali si sono astenuti sul Decreto Balduzzi

Ieri, 18 ottobre, la Camera ha approvato il decreto legge sulla sanità messo a punto dal Ministro della Salute Renato Balduzzi. 269 i voti favorevoli, 65 i contrari e 29 le astensioni. Fra queste, quelle dei Radicali, preannunciate da Maria Antonietta Farina Coscioni, Presidente onorario dell'Associazione Luca Coscioni, secondo cui il decreto, “debole e poco coraggioso”, sarebbe destinato “ad incidere poco sul sistema sanitario”.

Favia, la "paranoia" di Grillo e Casaleggio

Le traversate a nuoto stile Mao Tse-tung di Beppe Grillo, nel pieno della campagna elettorale in Sicilia, non sembrano allontanare le polemiche interne, incentrate soprattutto sull’assenza di democrazia e trasparenza nel Movimento 5 Stelle. A tornare all’attacco è stato Giovanni Favia, consigliere regionale M5S in Emilia-Romagna e ormai noto capofila, assieme a Valentino Tavolazzi, della corrente dei delusi nel movimento.

Santanchè, il Pdl ha la rottamatrice che si merita

Crollato nei sondaggi (staccato di circa 10 punti percentuali dal Pd e tallonato addirittura dal Movimento di Grillo), devastato da scandali giudiziari (si veda la Lombardia e il Lazio), il Popolo della Libertà non riesce a fuoriuscire dal suo stallo, ad avviare una minima forma di rinnovamento, in modo da ricucire il rapporto con gli elettori.

Idv, Donadi chiede a Di Pietro di 'sbarbarsi'

Non c'è pace per l'Italia dei Valori, che tra scontri interni, addii eccellenti, paradossali indagini in corso, referendum propagandistici e solitudine politica, vive i giorni più foschi di sempre dalla creazione del partito.

"Magistratura e potere politico", un rapporto in conflitto. Dibattito a Radio Radicale

Il rapporto tra magistratura e potere politico è stato al centro del dibattito moderato da Giuseppe Di Leo, svoltosi su Radio Radicale in occasione della presentazione del fascicolo della rivista "Democrazia e diritto", al quale hanno partecipato Michele Prospero, direttore di “Democrazia e diritto”, il professor Carlo Guarnieri, l’ex presidente della Camera Luciano Violante, e il direttore di Quaderni Radicale e Agenzia Radicale Giuseppe Rippa.

Candidature, D'Alema si consegna a Bersani solo se Renzi perde le Primarie

“Se Bersani vince le primarie non mi ricandido, se vince Renzi sarà battaglia politica”. Massimo D’Alema rivede la sua strategia e la rivela nel corso del programma 'Otto e mezzo' di Lilli Gruber.