Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

17/06/19 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Il diritto di cronaca giudiziaria non può essere gogna mediatica

“… La giustizia, come recita la costituzione, viene amministrata in nome del popolo italiano. In questo senso, tuttavia, vanno distinte le attività di corretta ed equilibrata informazione in ambito giudiziario da forme di spettacolarizzazione della notizia che finiscono per non rispettare neanche il principio di presunzione di non colpevolezza, parimenti di radice costituzionale… - cosìl’avvocato Fabio Viglione nel suo intervento a Viterbo nel corso del convegno Cronaca giudiziaria e gogna mediatica tenutosi a Viterbo nel salotto del teatro-libreria “Caffeina”.

Prescrizione: un processo eterno, un ergastolo processuale. Interviste agli avv. Viglione e Placanica

Ragionevole durata del processo e presunzione d'innocenza: due principi cardine del diritto sanciti dalla Costituzione sono minati dalla riforma voluta dal governo 5Stelle-Lega a proposito di prescrizione e non solo. In sostanza si vogliono introdurre norme che rischiano di trascinare il malcapitato cittadino - innocente o colpevole che sia - in un "processo eterno", una sorta di "ergastolo processuale" dal quale non ci si libera. Ne hanno parlato ad Agenzia Radicale l'avvocato penalista Fabio Viglione e il Presidente della Camera Penale di Roma, Cesare Placanica, a margine della Manifestazione Nazionale "Contro il Populismo Giustizialista". (VIDEO)

Il ruolo dei media nella percezione dei movimenti per lo sviluppo del potenziale umano

Il Centro Studi sulla Libertà di Religione, Credo e Coscienza (LIREC), nell’ambito del suo “Progetto Conoscenza”, ha organizzato il 9 novembre 2018 presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma, il convegno “I movimenti del potenziale umano: Vie e percorsi di sviluppo personale nella società secolarizzata” (*). L'intento era anzitutto quello di fornire uno spaccato informativo corretto su organizzazioni la cui storia e filosofia risalgono ormai piuttosto indietro nel tempo… di Camillo Maffia

 

- Audiovideo del convegno: "Il ruolo dei media nella percezione dei movimenti per lo sviluppo del potenziale umano(Lirec)

Fabio Viglione: l’abolizione della prescrizione e l’irragionevole durata del processo

L’agenda politica del Governo, in materia di riforme sulla giustizia, sembra essersi concentrata sul tema della prescrizione dei reati. In realtà, il “contratto” tra le due forze politiche che compongono l’Esecutivo non sembra sufficientemente specifico sul punto. di Fabio Viglione

Provenzano al 41 bis, un'altra condanna all'Italia per trattamenti inumani e degradanti

Trattamenti inumani e degradanti. Non è la prima volta che si sente pronunciare questa formula a proposito del sistema carcerario italiano. I radicali con le loro battaglie ne sanno qualcosa e ne danno conto quotidiano con le loro iniziative. Questa mattina la Corte europea dei diritti umani torna a rimarcare la peculiarità italiana, relativamente al caso del boss della mafia Bernardo Provenzano, detenuto al 41 bis anche in presenza di una grave malattia.