Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/08/18 ore

Aghi di Pino

5 Stelle, le nuove regole del Menga

C'è chi si è fatto scappare la battuta sui 5 Stelle che cambiano le regole come gli indumenti intimi. La questione è a suo modo di igiene. Nella fattispecie, si pone la necessità di adattare di volta in volta il vestito alle mutevoli misure del momento, facendo sembrare la cosa più normale e politicamente pulita che ci sia agli occhi degli adepti-ortodossi della prima ora. di Antonio Marulo

5 Stelle, “in immondizia veritas”

I grillini ne fecero un punto fermo fin dall'inizio, per poi inciamparci più volte miseramente. Il sindaco Pizzarotti fu il primo a rimangiarsi le parole dette in campagna elettorale. L'inceneritore non si doveva fare, salvo passare sul suo cadavere. L'inceneritore poi si fece, Pizzarotti è ancora vivo e il sistema di smaltimento rifiuti a Parma è oggi un fiore all'occhiello da esibire e mettere magari a disposizione degli ex compagni di partito.

5 Stelle, con Di Maio di tutto un po'. A prescindere

Di questo passo, alla fine della campagna elettorale si guarderanno allo specchio e stenteranno a riconoscersi...

Boschi, alla fine pure simpatizzi

C'è chi si stupisce, a fronte di quel popo di cosucce strane e gravi sui fallimenti bancari in Italia, che il problema sia Maria Elena Boschi e le sue "preoccupazioni" per la banca “del babbo”. La questione – ovvio – è di opportunità politica e la si poteva risolvere alla radice con un atto, se non altro, di paziente astuzia, in attesa di tempi migliori... di Antonio Marulo

Natale, gli happy days di Luigi Di Maio

Alla parola "liberalizzazioni" in Italia viene associata sempre e a prescindere l'aggettivo "selvagge", giusto per demonizzarle. Accade anche per le norme che il governo Monti ha disposto in materia di orari d'apertura dei negozi.

Giuliano Pisapia, ius solo

Il campo si era già ristretto a settembre. Con Piero Grasso e Liberi e Uguali l'area è diventata incoltivabile. Sor tentenna, dopo aver appreso dell'ulteriore e probabile esodo della componente facente capo all'ex Sinistra ecologia e libertà verso lidi e disegni “dalemiani”, ha dovuto così prendere atto che non ci sono le condizioni per il suo progetto progressista ampio, distinto, ma alleato con il Pd.

Volo basso

Anche la classifica dei libri più venduti nella catena di negozi La Feltrinelli può essere a suo modo lo specchio di una nazione. Per cui Fabio Volo che primeggia nelle vendite tutte le volte che pubblica un romanzo, a pensarci bene, ci può stare...

Berlusconi, Renzi, Di Maio: tra fake news e propaganda, “avanti, chi offre di più?”

“Renzi apre la Leopolda condannando le fake news. Poi ha detto di aver portato l'Italia fuori dalla crisi.” Quei buontemponi del blog serissimo Spinoza.it a modo loro hanno colto il punto che ci troveremo di fronte in questi mesi di campagna elettorale, tra balle e propaganda, all'insegna di “Avanti, chi offre di più?”...

A Berlusconi l' “endorsement” di Eugenio Scalfari

Quindi Scalfari fra due mali preferirebbe ciò che noi umani non avremmo mai osato ipotizzare... Vale a dire, nel caso, meglio Berlusconi al governo che Di Maio. Tutto questo mentre debutta la nuova "Repubblica", con tanto di carattere Eugenio in omaggio al Fondatore.

Di Battista girerà il mondo, farà cose...scriverà!

Dunque Alessandro Di Battista non farà parte del prossimo Parlamento. Ha deciso di non ricandidarsi. La scelta ha provocato inevitabili illazioni più o meno dietrologiche che non ci sembra il caso di cavalcare, in mancanza di riscontri. Piuttosto limitiamoci a considerare quanto annunciato dal diretto interessato.