Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

22/07/19 ore

STILE LIBERO

Torino-Milan, le responsabilità di un arbitro di calcio

Accantoniamo le interpretazioni nutrite di tifo calcistico. Quello che però è accaduto sabato sera allo stadio  Olimpico di Torino presenta aspetti che meritano un approfondimento non solo di natura sportiva.
Veniamo ai fatti.
A 3 minuti dal novantesimo minuto il Torino è in vantaggio di due reti nei confronti del Milan. Poi, in un’azione convulsa, la squadra rossonera accorcia le distanze.

Disabilità e sessualità, in Italia sono ancora un tabù

Ancora oggi, quando le istituzioni e le stesse associazioni che si occupano di disabilità affrontano esclusivamente questioni sacrosante quali il diritto al lavoro e all' istruzione, l' assistenza domiciliare, l'abbattimento delle barriere architettoniche ecc, tralasciano un aspetto altrettanto cruciale per la vita di ciascun in individuo. di Alessandro Frezzato

Populismo, oligarchia e democrazia: tre modelli a confronto

Populismo, oligarchia e democrazia: tre modelli che caratterizzano la politica moderna e che, in particolare nel nostro Paese, risultano avvitarsi su se stessi senza concludere nulla di positivo. Il populismo, vale a dire la tendenza ad andare incontro al popolo, assecondandone le pulsioni o le richieste, ha trovato modo di esplicitarsi in due modi contrastanti. di Luigi O. Rintallo

Eppur si muove: dissenso nonviolento a Gaza

Di questi tempi ormai nessuno può permettersi di dormire sonni tranquilli, specie se si fa parte di una feroce dittatura araba o, peggio ancora, del fondamentalismo islamico. Lo hanno ben sperimentato, soprattutto recentemente, i vari Assad, Mubarak, Morsi e in passato tanti altri. di Elena Lattes

Se le parole sono perturbanti

Il video con il quale Silvio Berlusconi ha reagito alla condanna può lasciare perplessi, nel senso forte del termine. Per lui le maggioranze di governo della cosiddetta prima Repubblica – in particolare il “pentapartito” – avrebbero garantito sicurezza e prosperità, pur “con qualche ombra”. Ed egli non avrebbe potuto portare a compimento la “rivoluzione liberale” promessa e iniziata. di Danilo Di Matteo

Giocattoli pericolosi in aumento

Qualche giorno fa alcuni quotidiani hanno riportato un’allarmante notizia:  secondo il rapporto  RAPEX (sistema europeo di allerta) sono in aumento merci pericolose provenienti soprattutto da Cina, Indonesia, Hong Kong, Taiwan, Malesia.  Anche in Italia il fenomeno è in rapida ascesa secondo le analisi effettuate dall’ Istituto Superiore della Sanità su merci bloccate dai Nas: oggetti di vestiario, pentole, cosmetici, candele, giocattoli e quant’altro, privi di marcatura CE o con marchio contraffatto, contenevano sostanze rischiose per la salute. di Giovanna D’Arbitrio