Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

13/07/24 ore

Sempre di più gli italiani che trascurano le cure dentarie per motivi economici


  • Alessandro Frezzato

Una 18 enne, Gaetana Priolo, è deceduta in ospedale a Palermo a causa delle conseguenze di un ascesso dentario non curato per motivi economici. Lo schok settico polmonare causato da una fascite, grave infezione che partendo dal cavo orale si è diffusa nelle vie respiratorie, è stato fatale.

 

Inutili sono state cure prestatele al Buccheri La Ferla, ospedale in qui era giunta la ragazza dopo essere svenuta in casa, e nel reparto di terapia intensiva del Civico di Palermo.

 

La giovane abitava nel quartiere Zen di Palermo (quartiere difficile e immerso nel degrado). Com’è doveroso che sia, la procura del capoluogo siciliano ha aperto un'inchiesta per far luce sulla drammatica vicenda.

 

I casi di fascite, secondo gli odontoiatri italiani, sono in fortissimo aumento. Molte famiglie, infatti, trascurano le cure dentarie e riducono i controlli per difficoltà di natura economica.

 

Questo particolare dato mette in luce una realtà drammatica, fatta di estrema povertà, nella quale si trovano una parte di nostri connazionali, spesso ancora quasi censurata dai principali Tg e dai quotidiani nazionali.

 

Forse perché hanno il timore di determinare maggior malcontento nel popolo italiano, che legittimamente non ne può più delle promesse elettoralistiche tipiche della partitocrazia, dei vari Renzi, Letta, Monti e Berlusconi (e delle campagne populistiche di Grillo), su contentini in busta paga, tagli di tasse e nuova occupazione per giovani e donne in particolare...

 

 


Aggiungi commento