Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/06/24 ore

CINEMA

Il mio vicino Adolf, di Leon Prudovsky. Tra farsa e dramma in precario equilibrio

Presentato in anteprima al Festival di Locarno, Il mio vicino Adolf, di Leon Prudovsky, è ambientato in Colombia nel 1960 e racconta la storia di un sopravvissuto all'Olocausto, il signor Polsky (David Hayman), che vive in solitudine nella sua casa in campagna: ormai anziano, dopo aver perso la famiglia nell'Olocausto, cerca di ritrovare un po’ di serenità dedicandosi alle sue amate rose nere in giardino… di Giovanna D’Arbitrio

Utama, di Alejandro Loayza Grisi. Un grido d’allarme per i pericoli climatici

Vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance 2022, Utama – le terre dimenticate, film d’esordio di Alejandro Loayza Grisi, è stato scelto dalla Bolivia per rappresentarla agli Oscar 2023. Oltre numerosi riconoscimenti internazionali, di recente ha ottenuto anche il Premio del pubblico al Festival del cinema spagnolo e latino americano svoltosi a Roma. di Giovanna D’Arbitrio

La California, di Cinzia Bomoll, in anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Piera Degli Esposti è la voce narrante, Le Donatella le protagoniste

La California, di Cinzia Bomoll, in anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Piera Degli Esposti è la voce narrante, Le Donatella le protagoniste di questa pellicola tra il drammatico e il thriller, che uscirà nelle sale il 17 novembre.Non il conosciuto Stato degli USA, ma una piccola frazione nel modenese: è questa La California di Ester e Alice, le gemelle omozigote protagoniste del nuovo film di Cinzia Bomoll, interpretate da Le Donatella, al secolo Silvia e Giulia Provvedi. Dopo il loro esordio ad X-Factor nel 2012 e una naturale crescita in ambito musicale, le gemelle approdano sul grande schermo… di Giulia Anzani

Le buone stelle, di Hirokazu Kore’eda. Premiato a Cannes 2022 per il miglior attore

Le buone stelle – Broker, scritto, diretto e montato da Hirokazu Kore'eda, il suo primo film in lingua coreana, è stato presentato in concorso al 75º Festival di Cannes, dove Song Kang-ho ha vinto il premio per il miglior attore… di Giovanna D’Arbitrio

Gli orsi non esistono, di Jafar Panahi. Premio Speciale della Giuria al Festival di Venezia

Presentato in concorso al Festival di Venezia 2022, Gli orsi non esistono (No Bears), scritto e diretto da Jafar Panahi, ha vinto il Premio speciale della Giuria, benché il regista non fosse presente per l’arresto subito lo scorso giugno dopo aver manifestato contro il regime iraniano. Ancora oggi coinvolto nelle proteste del proprio popolo per la morte di Masha Amani, Panahi combatte con le sue opere offrendo la sua coraggiosa testimonianza… di Giovanna D’Arbitrio

Dante, di Pupi Avati. Un racconto inedito della vita di Dante

Dante, scritto e diretto da Pupi Avati, racconta la vita di Dante Alighieri offrendoci un’immagine alquanto insolita del Sommo Poeta. Nel film è Giovanni Boccaccio (Sergio Castellitto), primo biografo di Dante impegnato nella stesura del "Trattatello in Laude di Dante, che ne ripercorre la vita: siamo nel 1350 e dopo la morte di Dante (interpretato da Alessandro Sperduti e Giulio Pizzirani), Boccaccio riceve il compito di consegnare a Suor Beatrice, la figlia, 10 fiorini d'oro come "risarcimento tardivo dell'ingiustizia patita" e pertanto si mette in viaggio per ripercorrere i luoghi dove Dante aveva trascorso il suo esilio, 20 anni segnati dalla sofferenza dopo l’ingiusta condanna inflitta sia a lui che ai suoi figli maschi, fuggiti a loro volta da Firenze. I 10 fiorini, quindi, sono un risarcimento simbolico per la confisca dei beni e l'iniqua condanna… di Giovanna D’Arbitrio