Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

22/07/24 ore

La Treccia, di Laetitia Colombani. Tratto dal romanzo omonimo


  • Giovanna D'Arbitrio

La Treccia, (titolo internazionale The Braid, francese La Tresse) di Laetitia Colombani, è un film sulla condizione femminile, basato sull’omonimo romanzo della regista, vincitore del Premio Speciale Crédit Agricole Italia per una Letteratura Europea 2019 e del prestigioso Prix Relay 2017.

 

Il libro viene così presentato dalla casa editrice Tea: “A un primo sguardo, niente unisce Smita, Giulia e Sarah. Smita vive in un villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d'intoccabile. Giulia abita a Palermo e lavora per il padre, proprietario di uno storico laboratorio in cui si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah è un avvocato di Montreal che ha sacrificato affetti e sogni sull'altare della carriera. 

 

Eppure, queste tre donne condividono lo stesso coraggio. Per Smita, coraggio significa lasciare tutto e fuggire con la figlia, alla ricerca di un futuro migliore. Per Giulia, coraggio significa rendersi conto che l'azienda di famiglia è sull'orlo del fallimento e tentare l'impossibile per salvarla. Per Sarah, coraggio significa guardare negli occhi il medico e non crollare quando sente la parola «cancro». Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi; percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga davvero la pena lottare. 

 

Smita, Giulia e Sarah non s'incontreranno mai, però i loro destini, come ciocche di capelli, s'intrecceranno e ognuna trarrà forza dall'altra. Un legame tanto sottile quanto tenace, un filo di orgoglio, fiducia e speranza che cambierà per sempre la loro esistenza”. Il film si attiene alla trama del libro nel narrare le storie di tre donne con I loro tre segreti, tre donne i cui destini si intrecceranno in modo imprevedibile, tre ritratti di donne coraggiose e determinate. 

 

Il cast include Kim Raver (Sarah), Fotinì Peluso (Julia), Mia Maelzer (Smita), Sajda Pathan (Lalita), Avi Nash (Camali), Manuela Ventura (madre di Julia), Mimmo Mancini (padre d iJulia).

 

La sceneggiatura è di Laetitia Colombani,la fotografia è di Ronald Plante, il montaggio di Albertine Lastera.

 

Le musiche sono di Ludovico Einaudi

 

Laetitia Colombani, regista e sceneggiatrice francese, ha studiato per tre anni alla sezione cinema dell'Ecole 'Louis Lumière, in seguito ha scritto e diretto due cortometraggi: 'Le dernier bip' e 'Mémoire de puce'. È stata anche attrice di teatro ed ha studiato al 'Conservatoire' di Parigi. Tra i suoi film ricordiamo: À la folie... pas du tout, Mes stars et moi

 

Ecco il trailer del film (da Indigo Film)

 

 


Aggiungi commento