13/06/24 ore

Challengers, di Luca Guadagnino. Tennis ed eros


  • Giovanna D'Arbitrio

Presentato in anteprima a Sydey, Challengers, di Luca Guadagnino, è centrato sulla storia di tre tennisti, un triangolo amoroso, raccontato attraverso molti  flash back e salti nel tempo.

 

Scopriamo così che fin dal loro primo incontro avvenuto in gioventù, il perno di tale triangolo è stata sempre Tashi (Zendaya) e che la rivalità tra Art (Mike Faist) e Patrick (Josh O'Connor), entrambi innamorati di lei, ha compromesso la loro amicizia. Comunque nonostante il passare degli anni e il matrimonio tra Tashi e Art, le vite dei tre protagonisti continueranno ad intrecciarsi sui campi da tennis, dando vita ad un rapporto pieno di imprevisti innescati dai sentimenti irrisolti della loro relazione.

 

In effetti accade che quando Art partecipa a un challenger, cioè un incontro di livello inferiore, incontra di nuovo Patrick tra gli sfidanti: il loro passato si ripresenta in pieno e scontri e tensione salgono a tal punto che Tashi si chiede quale sarà davvero il prezzo della vittoria.

 

Insomma un triangolo davvero particolare, raccontato dal regista attraverso sfide, più che incontri di tennis, colti nella loro essenza di lotta psicologica, radicata nel desiderio di potere dell’uno sull’altro. 

 

“Il film parla di una tensione costante fra i tre protagonisti che sono perennemente in lotta con se stessi - ha affermato il regista - L’incapacità di rendersi conto che è tutta una lotta inutile, poiché quello che conta è la bellezza dell’incontro fra loro tre e quando se ne rendono conto devono ritrovare quella bellezza di quell’incontro, che non è necessariamente l’amore”.

 

Secondo Zendaya "il tennis in questo film è in realtà solo una metafora del potere e delle dinamiche di potere tra persone che si appoggiano l’una all’altra. Il tennis è la passione, il dolore, la rabbia, la frustrazione. Tashi, Art e Patrick usano il tennis come forma di comunicazione reciproca quando non trovano le parole".

 

Il film si avvale di un buon cast includente Zendaya, Mike Faist, Josh O'Connor, Nada Despotovich, A.J. Lister, Connor Aulson, Christine Dye, Naheem Garcia, Jake Jensen, Kevin Collins. Justin Kuritzkes

 

La fotografia è di Sayombhu Mukdeeprom, il montaggio è di Marco Costa, le musiche sono di Trent Reznor, Atticus Ross.

 

Tra i film del regista ricordiamoThe Protagonists (1999), Melissa P. (2005), Io sono l'amore (2009) ,A Bigger Splash (2015),Chiamami col tuo nome (2017), Suspiria (2018), Bones and All (Leone d’argento 2022)

 

Ecco il trailer del film (da Warner Bros Italia).

 

 


Aggiungi commento