Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/11/17 ore

EDITORIALI E COMMENTI

La questione Giustizia

La ‘questione giustizia’ segna una delle tappe più acute di quella che storici e analisti politici hanno definito la “china discendente che l’Italia ha imboccato e dalla quale è sempre più difficile risalire …”? La risposta non può che essere sì. La contro-produttività del sistema giustizia è una tremenda e indiscutibile realtà che, nel nostro Paese, è divenuta un elemento di freno e di disorientamento nel processo di sviluppo e di crescita civile della società, concausa della crisi economica. di Giuseppe Rippa

L'emergenza democratica della giustizia italiana

In molti si sono esercitati nel richiamare somiglianze fra la situazione odierna e quella di vent'anni fa, all'epoca delle inchieste di Mani pulite. Stessa drammatica situazione economica, unita a una profonda crisi della rappresentanza politica. di Luigi O. Rintallo

Giustizia e informazione

Il tema cruciale della giustizia si è intrecciato in tutti questi anni con quello dell'informazione. Sulle pagine dei giornali e sugli altri organi di stampa si è anche svolta una discussione accesa, e spesso un vero scontro, fra i cosiddetti garantisti e i cosiddetti giustizialisti. di Giuseppe Caldarola

Parma. Pizzarotti, partenza poco esaltante …

Sono passati poco più di due mesi dall’elezione del primo sindaco grillino in un capoluogo di provincia, Parma. Federico Pizzarotti, questo il nome dell’eroe celebrato dalla Rete, ha già mostrato di cosa, e non, è capace. di Ermes Antonucci

Il problema Germania

La Germania è sotto accusa per il suo comportamento nei confronti dei partner dell’Eurozona afflitti dal problema di esorbitanti debiti pubblici e disavanzi di bilancio, colmati con il finanziamento derivante dall’ emissione di titoli di stato; per questi si pagano interessi che, se il debitore è ritenuto poco affidabile, è chiaro che vanno alle stelle vanificando gli sforzi per reggere. di Silvio Pergameno

La morte di Loris D’Ambrosio. Il dolore di Napolitano e la "cultura" dell’insinuazione

Si può comprendere lo stato d’animo e la profonda amarezza e inquietudine che attraversano il cuore del Capo dello Stato Giorgio Napolitano che, nell’apprendere della morte per infarto del dottor Loris D’Ambrosio, esposto nelle ultime settimane a una forte aggressione in riferimento all'inchiesta sulle trattative stato-mafia, si è espresso con una fermezza pari al suo acuto dolore. di Giuseppe Rippa