Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

27/01/20 ore

CRONACA

Tumori e cellulari, il legame c'è ma solo per la legge

Secondo la Corte di Cassazione i danni permanenti causati dall'abuso del cellulare giustificano l'assegnazione di una pensione di invalidità. A stabilirlo è la sentenza depositata lo scorso 12 ottobre dalla sezione del Lavoro in risposta al ricorso presentato dall'Inail dopo che, nel 2009, il tribunale di appello di Brescia aveva stabilito che Innocente Marcolini, ex manager bresciano che imputava all'uso eccessivo del cellulare per lavoro il tumore al nervo trigemino che ha compromesso irrevocabilmente il suo udito, aveva diritto proprio alla pensione d'invalidità.

"Sono gay", il coming out di don Mario

“Sono gay”. A fare outing non è un famosa pop-star, un aitante pugile o un’autorità politica, ma un prete di Lecco. “Sono gay. Anzi, sono un prete felicemente gay” ha scritto, o meglio “postato” Don Mario, 41 anni, sulla sua bacheca personale di Facebook, scatenando milioni di “Like” e sollevando le prime polemiche da parte del mondo della curia.

Luigi Marinelli, un'altra vittima di un trattamento "speciale"

Luigi Marinelli era un omone massiccio. 49 anni, schizofrenico, dichiarato invalido al 100%, non disdegnava le terapie che lo tenevano sotto controllo. Di contro, era una persona spendacciona, piuttosto invadente, un carattere non facile con cui avere a che fare. Non ha mai fatto del male a nessuno, però, su questo pare non ci siano dubbi.

Protezione civile: a Roma pioverà. Pronti a salire sull'Arca di Alemanno

Si resta quantomeno perplessi quando il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, rivolgendosi ai cittadini romani, pronuncia parole come "lunedì è prevista una perturbazione di forte intensità, evitate gli spostamenti, meglio se rimanete a casa". Parole rintuzzate dal sindaco meteorologo Alemanno, che ha spiegato che "è un emergenza abbastanza forte anche se i contorni non sono ancora definiti".

Firme false, Formigoni condannato: diffamò i Radicali

“Rimasti 12 ore da soli con in mano penne e borse (…) hanno potuto manipolare le liste, correggerle, spostare i documenti come volevano”. Ma i Radicali, quei registi, non li hanno mai sfiorati e Roberto Formigoni è stato condannato dal tribunale di Milano a 900 euro di multa e 110 mila euro di risarcimento per aver diffamato i rappresentanti della lista Bonino-Pannella alle elezioni regionali del 2010.

Padova, la favola nera di un bambino conteso

Ci sono un uomo, una donna e il muro spesso di una separazione. Poi c'è un figlio, i piedi imprigionati nel cemento di quel muro; a volte, quando la fiaba finisce con '...tutti felici e contenti', c'è un'ombra che riesce a volare via verso inesistenti isole di gioia; altre volte invece il tintinnio di piccole fate non basta contro l'uncino affilato delle istituzioni.