Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

17/11/17 ore

LIBRI

“Commedia in minore” di Hans Keilson

Nell'Olanda occupata dal nazismo una giovane coppia si trova quasi per caso ad ospitare un perseguitato ebreo. Di lui non sanno nulla a parte il nome, così come lui non sa niente di loro. I tre passeranno un anno di convivenza forzata, ma cordiale, in un crescendo di rispetto e di comprensione reciproca durante la quale, però, la paura, l'angoscia e il sospetto per ogni minimo rumore non li abbandonerà mai. di Elena Lattes

Chiudere i manicomi (stavolta quelli giudiziari) e poi? Intervista con Adriana Pannitteri

Un libro molto coraggioso, intitolato "La pazzia dimenticata. Viaggio negli ospedali psichiatrici giudiziari", esce l'11 marzo per le edizioni L'Asino d'oro. Lo firma Adriana Pannitteri, cronista e conduttrice del Tg1, già autrice di libri su temi come l'infanticidio ("Madri assassine. Diario da Castiglione delle Stiviere", Gaffi) e il fine vita ("Vite sospese. Eutanasia, un diritto?", Aliberti; "La vita senza limiti. La morte di Eluana in uno Stato di diritto", con Beppino Englaro, Rizzoli). Il saggio, ben documentato con interventi e interviste di tutte le persone coinvolte, affronta la grave situazione degli ospedali psichiatrici giudiziari. di Paolo Izzo

“Chi ha assassinato Rasputin?”, (ovvero vita, sesso e miracoli del “diavolo santo”)

Domenico Vecchioni, già diplomatico di carriera e oggi  divulgatore storico in  diversi libri di successo, ha di recente pubblicato “Chi ha assassinato Rasputin? – Vita, sesso e miracoli del diavolo santo”,  un  nuovo interessante testo edito dalla GBE (Ginevra Bentivoglio Editoria).

“Una vita”. Selma, la vivacità di un’adolescente e il nazismo assassino

Selma Meerbaum-Eisinger era una diciassettenne di Czernowitz, un paesino della Bucovina, regione confinante tra l'Ucraina e la Moldavia che, dal dominio dell'Impero Austroungarico, passò al governo rumeno per poi subire l'occupazione sovietica e infine quella nazista. di Elena Lattes

Democrazia in Europa secondo Mario Monti e Sylvie Goulard

Democrazia in Europa” è il titolo di un saggio di Mario Monti e Sylvie Goulard che Rizzoli ha pubblicato lo scorso novembre e del quale non vogliamo offrire certo una presentazione a vari mesi dalla comparsa in libreria, quando ormai tutti coloro ai quali poteva interessare lo avranno sicuramente già letto. Una riflessione piuttosto, che a tale intento il lavoro dei due tecnici laureati in Europa sicuramente offre materia. di Silvio Pergameno

“Sette volte sette”, storie di stalking raccontate da Marilina Veca

Il reato è stato introdotto solo nel 2009, ma nonostante questo, è un fenomeno sociale ancora poco conosciuto, ben più diffuso e devastante di quanto si possa pensare e spesso non affrontato nelle maniere migliori. Eppure se ne può uscire vittoriosi se si ha la forza di chiedere aiuto, di reagire e trovare la sicurezza necessaria ad affrontare il problema. di Elena Lattes