Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

25/04/18 ore

LIBRI

Cantavano il Cimberlik

Nelle “Conversazioni della Corte”, presso la corte comunale di Sabaudia, è stato presentato, qualche giorno fa, il libro di Paola Giacobbe “Cantavano il Cimberlik – Storie e immagini di una famiglia italiana dalla Belle Epoque agli anni Cinquanta”. di Giovanna D’Arbitrio

Storia della lega italiana per il divorzio

«Volete il divorzio? Allora dovete sapere che dopo verrà l’aborto. E dopo ancora, il matrimonio tra omosessuali. E magari vostra moglie vi lascerà per scappare con la serva!» Questa frase pronunciata dall’allora segretario della DC Amintore Fanfani nell’aprile del 1974 rende abbastanza bene l’idea di quella che doveva essere la tensione sociale e l’impegno politico in quell’Italia dove cominciava a prendere forma la lotta per i diritti civili e spinge ad approfondirne la conoscenza, anche perché, sentendo citare, dalla ministra Maria Elena Boschi, Fanfani in Parlamento come punto di riferimento di una certa attività di governo, una curiosità legittima magari dovrebbe sfiorare quel vasto popolo di italiani che, pur figli di quella storia la ignorano o la relegano in un oblio più o meno volontario. di Roberto Granese

Sciascia, la memoria di uno "scrittore politico"

Per gli scrittori, non è raro riportare nelle opere circostanze e vicende della loro vita reale. A Leonardo Sciascia è toccato viverle – a distanza di qualche anno – dopo averne scritto in un romanzo. Ci riferiamo all’episodio finale de Il contesto (1971), quando lo “scrittore impegnato” Cusan dialoga con il vice-segretario del Partito Rivoluzionario all’indomani del duplice omicidio del segretario del partito Amar e del protagonista del libro, l’ispettore Rogas. di Luigi O. Rintallo

Il nuovo che avanza? Rippa conversa con De Lucia, autore de Il Berluschino (video)

Su Matteo Renzi, il nuovo onnicomprensivo leader del presunto cambiamento italiano molto si è scritto e si scrive, anche se l'aria che si respira è quella del "soccorso al vincitore" di antichissima tradizione del Belpaese.

 

Audiovideo conversazione di Rippa con De Lucia, autore de Il Berluschino (Quaderni Radicali Tv)

‘Il cammino di Bergoglio’ di Antonio Scoppettuolo. Viaggio nel pensiero dell’Arcivescovo di Buenos Aires divenuto Papa

Un viaggio nella storia e nella spiritualità del Papa venuto dalla fine del mondo. Nel vasto panorama editoriale che si sta sviluppando intorno alla figura di Papa Francesco il libro ‘Il cammino di Bergoglio. Le parole di un vescovo diventato Papa", edizioni Insieme, del giornalista e studioso irpino Antonio Scoppettuolo rappresenta una novità interessante. Non è una biografia ma una guida al pensiero dell’allora Cardinale Arcivescovo di Buenos Aires. di Salvatore Balasco

Sentenza di morte, i tratti della Repubblica Sociale

Il 13 aprile 1944, settant’anni fa, a Montefalco, presso Perugia, due diciannovenni – come altri giovani della zona, vennero fucilati da un plotone di esecuzione della RSI perché condannati alla pena di morte, in base ai decreti di Rodolfo Graziani e di Mussolini, per renitenza alla leva (reato militare normalmente punito con due anni di reclusione, meno le normali attenuanti e le possibili scappatoie): Americo Fiorani e Luigi Moretti, entrambi di Montefalco, dove vivevano nella campagna del contado e dove erano stati catturati (si sospetta a seguito di una spiata) il 27 marzo precedente. di Silvio Pergameno