Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

27/05/24 ore

POLITICA

Renzi gira, fa cose, vede gente

#fatevelodiredaunsindaco. Potrebbe essere il nuovo tormentone da lanciare su twitter dopo l’ormai mitico #enricostaisereno. La frase è stata ripetuta come un mantra da Matteo Renzi anche nella replica di ieri alla Camera. Un modo per rimarcare la diversità, per sottolineare che lui è abituato a stare fra la gente toccando con mano i drammi dell’italiano medio. lontano dalle atmosfere paludate e distanti dei Palazzi romani. di Antonio Marulo

Renzi, un comizio per chiedere la fiducia

“'A pazziella in mano ‘e creature” (il giocattolo nelle mani dei bambini). Questo viene in mente ripensando al discorso sulla fiducia, nel quale il premier Matteo Renzi ha dato il meglio di sé nell’oratoria da sindaco di Campi Bisenzio, tanto per citare un twitt di Giuliano Ferrara. Peccato non si sia accorto che da qualche giorno ha cambiato poltrona. di Antonio Marulo

Esteri, Mogherini chi?

L’esclusione di Emma Bonino dal nuovo governo targato Renzi ha sorpreso non solo l’ambiente radicale, ma un po’ tutti, sia per l’esperienza e il prestigio internazionale che l’ormai ex ministro degli Esteri può vantare, sia per il trasversale apprezzamento manifestato nei sondaggi dagli italiani per il lavoro da lei svolto in questi mesi alla Farnesina (dal caso marò alla crisi siriana). di Ermes Antonucci

Bonino-Renzi, se telefonando...

Dalla Farnesina a Largo Argentina nello spazio di poche ore. Così Emma Bonino ha voluto salutare e incoraggiare i militanti radicali a due passi dalla storica sede del suo partito, dopo l’esclusione dalla squadra del nuovo governo.

Padoan all'Economia, fuori Bonino. Nasce il Governo di Renzi

Era la casella più importante da colmare del governo Renzi e, col toto-ministri ancora in atto a pochi minuti dalla salita al Colle del Premier incaricato, è arrivata la notizia dal diretto interessato: “Mi hanno chiamato a fare il ministro dell’Economia”, ha detto Pier Carlo Padoan al Sole 24 Ore. L’ex capo economista dell’Ocse si porrà quindi alla guida della poltrona più importante e scottante dell’Esecutivo di Matteo Renzi.

Renzi non riesce ancora a fare Economia

Il vuoto che, nella baraonda delle consultazioni, caratterizza ancora la casella relativa al ministero dell’Economia rappresenta un po’ l’emblema della contraddittoria politica di Matteo Renzi, attenta più alla forma e agli slogan, che ai contenuti. di Ermes Antonucci