Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

30/05/24 ore

ESTERI

Russia nucleare, rischio d'implosione. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa

Nel tradizionale alone di misteri che accompagna le mosse politiche e militari russe, dopo un anno e mezzo dall’invasione della Ucraina da parte dell’esercito delle Federazione Russa, la Marcia su Mosca assume un rilievo forse determinante nello sviluppo dei tragici avvenimenti che ogni giorno descrivono il dramma di una guerra nel cuore dell’Europa. Le interpretazioni in Italia sono state come al solito confuse, interessate e prive di riscontri oggettivi. Basti pensare che ideologiche e lontane dalla realtà, il solito farsesco scatenarsi di ipotesi con lo scatenamento dei numerosi putiniani, presenti in tutti gli schieramenti di destra e di sinistra che non hanno fatto mancare … Francesco Sisci, ricercatore senior presso l’istituto di studi europei nell’Università del popolo di Cina, conversa da Pechino con Giuseppe Rippa, direttore di Agenzia Radicale e Quaderni Radicali, su uno scenario ancora più che nebuloso e i cui sviluppi sono ancora tutti da interpretare e con risvolti rischiosissimi…

 

- Russia nucleare, rischio d'implosione. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

Tamaghrabit: soft power marocchino

Come marocchina residente all'estero, mi sento un ambasciatore del mio Paese. Ogni volta che parlo, scrivo, pubblico un libro, cucino un tajine o preparo un tè alla menta per gli amici all'estero, trasmetto la cultura e i valori marocchini. . Ma quali sono esattamente questi valori? Quando penso al Marocco, le prime parole che mi vengono in mente sono ospitalità, tolleranza e solidarietà… di Anna Mahjar-Barducci

 

- Identità Marocchina-Italiana. Anna Mahjar-Barducci alla Fiera Internazionale dell'Editoria e del Libro a Rabat (Marocco)

Identità Marocchina-Italiana. Anna Mahjar-Barducci alla Fiera Internazionale dell'Editoria e del Libro a Rabat (Marocco)

Sono una ricercatrice e scrittrice marocchina e italiana. Sono nata in Italia, ma quando ero molto giovane negli anni '80 in Italia, ero l'unico marocchino a scuola. L'Italia non era la Francia e nella mia città, situata sulla costa toscana, non c'erano immigrati stranieri. Fu in quel momento che cominciai a interrogarmi sulla nozione di identità. Chi sono? Questa è una domanda essenziale che l'uomo si pone dalla notte dei tempi, ma è anche una domanda esistenziale a cui molti figli di immigrati, o come nel mio caso figli di coppie miste, perché mia madre è marocchina e mio padre è Italiano, il bisogno di dare una risposta per trovare un equilibrio personale nella vita. A partire da Socrate, la filosofia ha assunto come leitmotiv il motto "conosci te stesso" per la ricerca esistenziale. Ma è difficile conoscersi e a volte abbiamo bisogno di aiuto per scoprirlo… di Anna Mahjar-Barducci

Aggressione russa dell'Ucraina: le conseguenze in Asia. Conversazione Francesco Sisci - Geppi Rippa

Assistiamo all' "accelerazione di uno spostamento radicale della posizione indiana dopo 70 anni", un 'ricollocamento' del gigante asiatico "storicamente filo-russo" che "esce dopo 70 anni dall'orbita del sistema di difesa russo" ed entra in una fase di "maggiore integrazione" con gli Stati Uniti. E così "si stringe ulteriormente la morsa intorno alla Cina". Il sinologo Francesco Sisci ragiona con l'Adnkronos dopo l'intesa tra l'India e la Germania per la costruzione di sottomarini per il gigante asiatico e dopo la visita del 4 e 5 giugno del segretario alla Difesa Usa, Lloyd Austin, in India per rafforzare la partnership nel settore della difesa… Di questo e di una possibile visita in Cina del segretario di Stato americano Antony Blinken,  Francesco Sisci, ricercatore senior presso l’istituto di studi europei nell’Università del popolo di Cina, parla da Pechino con Giuseppe Rippa …

 

- Aggressione russa dell'Ucraina: le conseguenze in Asia. Conversazione Francesco Sisci - Geppi Rippa (Agenzia Radicale Video)

I monarchici iraniani sono da biasimare per il fallimento dell'opposizione

La questione più controversa tra i gruppi e le figure dell'opposizione iraniana è la futura forma di governo dopo la caduta della Repubblica islamica. Gli iraniani sono divisi in due campi principali: monarchici e repubblicani.[1] Quanto al fatto che il sistema politico debba essere un governo federale o centralizzato, i repubblicani sono ulteriormente divisi in due gruppi principali: centralisti e federalisti… di Himdad Mustafa (da Memri)

Francia/Italia: una inevitabile collaborazione. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa

Le baruffe tra Francia e Italia sono periodiche, hanno i caratteri delle liti tra cugini, che però sono legati da stretti rapporti storici e culturali ma molto meno economici. Per taluni la Francia vuole che il nostro paese sia una sorte di piccolo partner, un satellite da attrarre. Non vi è dubbio comunque che quella francese è una realtà unitaria, uno Stato secondo i canoni storici e giuridici, mentre l’Italia ha una realtà unitaria molto più recente e si presenta come una società da un punto di vista sociologico e culturale ma molto meno unitaria… 

 

- Francia/Italia: una inevitabile collaborazione. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

Omar Harfouch, una voce liberale nel Libano

Washington - Il ministro degli Affari Esteri iraniano, Hossein Amir-Abdollahian, si è recentemente recato in visita in un villaggio libanese, al confine con Israele. "Gli attuali sviluppi nella regione porteranno al crollo dell'entità sionista, che capisce solo il linguaggio del potere", ha dichiarato Abdollahian, mentre osservava da lontano i territori dello Stato ebraico. In Libano, però, sono numerose le voci che si oppongono a un’escalation militare nell’area, proponendo invece di investire le risorse del Paese nello sviluppo del Libano, per portarlo fuori dall’attuale crisi economica e politica… di Anna Mahjar-Barducci

Macron da Xi Jinping e poi Cina vs India. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa

Se la visita del presidente francese Emmanuel Macron e le sue dichiarazioni, secondo le quali la Francia e l’Europa rischiano di essere un "vassallo" degli Usa, hanno suscitato reazioni decisamente polemiche da parte di molti rappresentanti politici e istituzionali europei, quello che emerge è che costruire una propria legittima autonomia di difesa, sia pure nel contesto di una alleanza occidentale, resta una mera espressione verbale se non esistono progetti di investimenti di difesa che siano all’orizzonte da parte della Unione Europea…

 

- Macron da Xi Jinping e poi Cina vs India. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

Xi-Jinping da Putin: dubbi cinesi sulla strategia russa. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa

La visita del presidente cinese Xi-Jinping a Mosca, nel pieno della guerra di aggressione della Russia all’Ucraina, si presta a numerose interpretazioni. Francesco Sisci, senior researcher presso l’Istituto di studi europei nell’Università del popolo della Cina profondo conoscitore dei caratteri politico culturali cinesi, in una intervista a START magazine sottolinea come non bisogna fidarsi delle apparenze… Lo scenografico abbraccio tra Putin e Xi non rivela però il rafforzarsi dei rapporti russo-cinesi… Proprio partendo da questi spunti Francesco Sisci conversa con Giuseppe Rippa sul ventaglio di tutte le conseguenze che questa drammatica situazione può comportare per Mosca ma anche per Pechino, che non sembra volersi far trascinare in un possibile baratro che comprometterebbe la sua esigenza di non rompere con l’Occidente tutto, gli Stati Uniti, L’Europa, l’Inghilterra, il Giappone che sono il necessario sbocco del suo grande surplus commerciale…

 

 - Xi da Putin: dubbi cinesi sulla strategia russa. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

La Cina sbarca in Medio Oriente. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa

“L'accordo della scorsa settimana tra Iran e Arabia Saudita mediato dalla Cina - ha scritto il prof. Francesco Sisci - è un successo significativo per Pechino e potrebbe anche cambiare la forma del Medio Oriente. Tuttavia, non è chiaro in quale direzione potrebbe ruotare. Potrebbe portare benefici a tutti, o potrebbe anche aumentare il conflitto nella regione… La prima prova del budino sarà nello Yemen… Con la guerra in Ucraina, il declino dell'influenza russa sta creando un vuoto che non è altrettanto facilmente sostituibile dalla Cina. La Cina dovrebbe cercare di lavorare con tutti gli interessi attivi e non contro nessuno di essi. Damasco è un luogo dove molte cose potrebbero andare avanti o indietro…

 

- La Cina sbarca in Medio Oriente. Conversazione con Francesco Sisci di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

Hamed Esmaeilion: la bussola morale dell'opposizione iraniana

Hamed Esmaeilion è una delle figure più importanti dell'opposizione democratica iraniana nella diaspora, poiché è sostenuto da diversi segmenti della società iraniana, compresi i gruppi etnici iraniani. Il giornalista iraniano-americano Jason Rezaian ha affermato che Esmaeilion è emerso come un "leader morale" e una "voce di spicco fuori dall'Iran nel movimento anti-regime - un ponte essenziale tra gli iraniani della diaspora che vogliono promuovere un futuro più libero per la loro patria e i milioni all'interno dell'Iran che vivono sotto un sistema abusivo che ha a lungo operato nell’impunità.” Anche Karim Sadjadpour, Senior Fellow presso il Carnegie Endowment for International Peace, ha definito Esmaeilion un "modello" e una "bussola morale" per la comunità della diaspora iraniana.

Il seguente rapporto mostra come Esmaeilion potrebbe essere la figura principale in grado di riuscire ad unire l'opposizione iraniana e portare al crollo della repubblica islamica… di Himdad Mustafà (da Memri)