Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

12/12/19 ore

TEATRO

Mio padre, un magistrato: storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia, raccontata dalla figlia

 Martedì 10 e mercoledì 11 dicembre alle ore 21,00 approda al Teatro Portaportese lo straordinario monologo “Mio padre,un magistrato storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia, raccontata dalla figlia “di e con Clara Costanzo, all’interno della rassegna “Civilmente Oltre il pregiudizio”.
Mio padre,un magistrato storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia, raccontata dalla figlia “ è il titolo dello spettacolo scritto da Clara Costanzo, ispirato al libro di Caterina Chinnici ““È  così lieve il tuo bacio sulla fronte”,, dedicato a Rocco Chinnici, giudice pioniere dell'antimafia, assassinato con una fiat 126 imbottita di tritolo.

Amadeus al Teatro Della Pergola di Firenze dal 10 al 15 dicembre

Amadeus” è la storia di una feroce gelosia. Il dramma, ambientato alla fine del ‘700, racconta il presunto tentativo, senza fondamento storico, del compositore italiano Antonio Salieri di distruggere la reputazione dell’odiato avversario Wolfgang Amadeus Mozart.

Emily Dickinson – Vertigine in altezza, di Valeria Moretti con Daniela Poggi

Daniela Poggi, diretta da Emanuele Gamba, porta sul palco, presso il Saloncino 'Paolo Poli' - Teatro della Pergola, la straordinaria poetessa Emily Dickinson, che aveva trascorso gran parte della sua vita in volontaria reclusione nella grande casa paterna la Homestead, nella cittadina di Amhrst, per sottrarsi alla desolata condizione femminile nel bigotto e puritano Massachusetts dell'epoca, dedicandosi totalmente alla poesia. Emily Dickinson, che aveva vissuto un'esistenza enigmatica e inquieta, viene rappresentata in questo spettacolo attraverso il testo di Valeria Moretti, dove le parole della poetessa zampillano, oblique e vulcaniche.

Conversazione con Fabrizio Catalano regista teatrale di Morte dell’inquisitore di Sciascia

Fabrizio Catalano, nipote di Leonardo Sciascia (di cui ha curato la regia di molti spettacoli tratti dalle opere del nonno, tra cui "A ciascuno il suo", “Il giorno della civetta”, "Todo modo" e attualmente in tournée con "La scomparsa di Maiorana") conversa con il direttore di Agenzia Radicale e Quaderni Radicali Giuseppe Rippa sulla rappresentazione teatrale  di "Morte dell'inquisitore", tenutasi a Matera (capitale europea della cultura 2019)  il 7 novembre liberamente tratta da un'opera mai rappresentata in teatro dello scrittore.

 

Conversazione con Fabrizio Catalano regista teatrale di Morte dell’inquisitore di Sciascia (Agenzia Radicale Video)

Mauro Carbonoli: "Anche a dispetto di Amleto – Cinquant’anni di teatro e altro"

Mercoledì 20 novembre, alle 17:30, Mauro Carbonoli presenta al Teatro della Pergola di Firenze il suo libro Anche a dispetto di Amleto – Cinquant’anni di teatro e altro, a cura di Davide Pietroniro (Aracne editrice). Un volume che trasversalmente racconta cinquant’anni di un’Italia passata dalla disperazione del Dopoguerra all’ubriacatura degli ultimi anni del secolo, attraverso una quantità incredibile di personaggi, una cura maniacale nello scrivere e nel descrivere passioni, amori, storie, fatti, spettacoli, compagnie, teatri, luoghi. Un mémoire che si legge come un romanzo, un classico della letteratura russa.

Scene da un matrimonio, dal Cinema di Bergman al Teatro di Konchalovsky a Roma all’Eliseo

Non un semplice adattamento della pellicola, forse la più nota del regista svedese, ma piuttosto una rielaborazione del racconto, retrodatato agli anni 60 rispetto al film del ’73, e riambientato a Roma. A ripercorrere tempi, luoghi e costumi le riprese di varietá televisivi ed eventi sportivi e politici che ricostruiscono la scena sociale dell’epoca. di Vincenzo Basile