Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/04/24 ore

Bunker Kiev: un bunker ucraino nel cuore di Firenze, sotto il Teatro della Pergola



di Giulia Anzani

 

Sotto il Teatro della Pergola, nel cuore di Firenze, prende vita Bunker Kiev, un progetto speciale del Teatro della Toscana per sostenere le municipalità di Kiev. Ideato e diretto da Stefano Massini, questa potente rappresentazione teatrale offre uno sguardo intenso e coinvolgente sulla realtà degli abitanti della capitale ucraina durante l’invasione russa del 24 febbraio 2022.

 

Le rappresentazioni si svolgeranno alle 18:45 nelle date 26-28 Febbraio; 4-6, 12-13, 18-20 Marzo.

 

Lo spettacolo, rigorosamente riservato a sole trenta persone per volta, porterà gli spettatori nei sotterranei del Teatro della Pergola, trasportandoli in uno spazio ristretto e semibuio dove per un’ora si alterneranno gli interpreti Filippo Lai, Giulia Weber, Lorenzo Carassi e Lorenzo Antolini

 

Grazie all’ambiente sonoro curato da Andrea Baggio, l’esperienza ricrea l’atmosfera dei bunker di Kiev in cui gli ucraini si rifugiano dai missili russi. Le testimonianze vere, raccolte dal regista Massini, alimentano una drammaturgia potente e spietata rappresentata in diversi paesi europei. 

 


 

Bunker Kiev non è solo teatro: è storia viva.

 

Come durante l’occupazione nazista del 1943, quando il Teatro della Pergola servì da rifugio antiaereo per gli abitanti di Firenze, oggi si apre nuovamente per raccontare una ferita aperta nel cuore dell’Europa.

 

Ci riguarda da vicino: potevamo esserci noi, e potremmo esserci noi, un domani. Bunker Kiev ci conduce tra le macerie e le tenebre, dove riconoscere il coraggio e la paura, la sofferenza e la speranza. Là dove anche il silenzio dei pensieri è rotto dal rumore delle esplosioni.

 


 

Il bunker è quel posto in cui non sai dove sei,  

in tutti i sensi 

e forse alla fine  

nemmeno lo vuoi sapere: 

ti basta uscirne, 

è come, in una frase, la parentesi 

ecco sì, la parentesi, 

che a scuola una volta 

quell’insegnante 

com’è che si chiamava? 

Cominciava con la T, mi sembra... 

Nei bunker ti pianti spesso sui ricordi stupidi, 

il nome dell’insegnante 

cominciava con la T... 

insomma ti disse 

che facevi parentesi troppo lunghe 

e non si poteva, 

era errore fare parentesi lunghe, 

così ti disse l’insegnante... come si chiamava? Cominciava con la T... 

Tant’è, 

la parentesi in effetti 

appena la apri devi chiuderla, e basta. 

Così per i bunker. 

Appena entri, vuoi solo uscire.  

 Stefano Massini

 

Per non perdere l’opportunità di vivere un’esperienza intensa e coinvolgente su una storia terribilmente attuale, in cui il confine tra realtà e di azione si dissolve facendo diventare parte integrante della storia, i biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro della Pergola (via della Pergola, 30) - dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 20, in occasione degli spettacoli da un’ora prima dell’inizio - e online su Vivaticket (è possibile acquistare l’abbonamento ScegliPergola per 5 e i biglietti degli spettacoli su teatrodellatosca.avivaticket.it) e presso i punti vendita autorizzati. Posto unico: € 12. 

 

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. / tel 055.0763333 

 

 

 

NCmedia Ufficio Stampa

Nicola Conticello 3271428003

Marco Giovannone 3470370102

 

(ph. Filippo Manzini)

 

 


Aggiungi commento