Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/09/19 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Violenza e Sharia, le donne egiziane e il fantasma di una rivoluzione

Facce imperturbabili, corpi irrigiditi, rapidi, bocche chiuse. Così appaiono gli uomini di piazza Tahrir mentre circondano e molestano Sonia Dridi, giornalista dell'emittente France 24. E' sera, si è in diretta tv. Un nugolo di maschi egiziani spintona, tocca, slaccia bottoni, denuda. Poi l'intervento tempestivo di un amico reporter, Ashraf Khalil, la porta di metallo di in un fast food a separarli dalla folla che non demorde, la fuga in macchina.

Aborto, l'Uruguay depenalizza. Primo in un Sud America ancora 'vintage'

L’Uruguay depenalizza l’aborto. La legge, all’interno della quale si contempla il principio della libertà da parte della donna di scegliere d’interrompere la gravidanza, è stata approvata dal senato locale con 17 voti a favore e 14 contro e necessita ora di essere accettata in via definitiva dal presidente José Mujica che ha già dichiarato di non aver intenzione di porre il veto alla riforma.

World Disaster Report 2012, odissea sulla Terra

Secondo il World Disaster Report 2012, una raccolta di dati sul flusso dei migranti nel mondo, 72 milioni di persone sono state costrette ad abbandonare il Paese di provenienza per cercare rifugio in altri luoghi. 1 persona su 100 fugge, lascia la propria abitazione per spostarsi con la famiglia verso nuove terre a causa di guerre, carestie, fame.

Mutilazioni Genitali Femminili, all'ONU si muove l'Africa per la messa bando

La Coalizione Internazionale BanFGM ha annunciato la consegna formale al Terzo Comitato dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che si occupa di diritti umani, di un testo di risoluzione predisposto dal Gruppo dei Paesi Africani  che mette al bando a livello globale tutte quelle pratiche tradizionali che hanno effetti nefasti sulla vita di donne e bambine, con particolare attenzione alle mutilazioni genitali femminili, considerate come una violazione dei diritti umani di base della persona.

Cina, Foxconn ammette: "Minori in fabbrica"

Nella città di Yanthai, Cina orientale, sono stati impiegati ragazzi poco più che bambini (14 anni) nel ciclo di produzione della Apple. E' quanto hanno ammesso i dirigenti della Foxconn.