Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/07/18 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Nozze gay, la voglia di matrimonio di Nichi Vendola

“Ho 54 anni e voglio sposarmi con il mio compagno, lo rivendico”. Il desiderio di Nichi Vendola, espresso ieri alla festa del Pd di Reggio Emilia, è destinato a rinfocolare le polemiche a sinistra sui matrimoni omosessuali.

Il tg 'velato' del nuovo Egitto

Agli occhi di tanti telespettatori del tg di mezzodì del canale televisivo più importante d'Egitto, il capo coperto della bella giornalista Fatma Nabil è parso come un affronto a quella modernità tanto tutelata e perseguita negli ultimi 50 anni dalle telecamere obbedienti a Mubarak e ai suoi predecessori.

Legge 40, Bonino non si fa illusioni dopo la sentenza della Corte di Strasburgo

"Per modificare una legge è chiaro che ci vuole una maggioranza in Parlamento. E non credo che questo governo voglia modificare questa legge. Il governo Monti si definisce tecnico. Io non credo che lo sia, ma visto che così si definisce non credo farebbe bene a presentare ricorso dopo la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo". Lo ha detto Emma Bonino, nel corso della consueta intervista del Lunedì a Radio Radicale, a proposito della Legge 40 e del recente pronunciamento della Corte europea per i diritti umani sull' "incoerenza" della legislazione italiana.

Milano, Concesso permesso di soggiorno a coniuge dello stesso sesso

Il 30 agosto 2012 la Questura di Milano ha rilasciato, nello stesso giorno in cui è stato richiesto, il permesso di soggiorno al coniuge serbo dello stesso sesso di un cittadino italo-canadese in base alle norme sulla libera circolazione dei cittadini europei e i loro familiari.

Testamento biologico, la sfida meneghina

Work in progress a Milano e Roma per il testamento biologico. Se nella capitale, infatti, testamento biologico è al centro di uno degli otto referendum cui è attualmente possibile apporre la propria firma nell’ambito dell’iniziativa Roma Sì Muove, a Milano, in attesa dell’imminente approvazione da parte della giunta di Milano del “Piano di zona” e con esso della Carta dei diritti del malato, elaborati dall’assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino, si riapre il dibattito sulla spinosa questione del fine vita.