Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

24/08/19 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Arabia Saudita, con un sms le donne al guinzaglio elettronico

L'Arabia Saudita si è dotata di una nuova misura di “sicurezza” riservata al gentil sesso: l’sms sul cellulare del marito di una possibile donna in fuga. In un Paese in cui le donne già vivono sotto i rigidi dettami della legge coranica, obbligate ad indossare il velo integrale, ad uscire di casa solo se accompagnate dagli uomini e a non poter guidare la macchina, mancava adesso lo zampino dell’innovazione tecnologica ad umiliare ulteriormente la popolazione femminile.

Violenza sulle donne e femminicidio, non bastano le giornate dedicate

E poi ci si ritrova a Novembre, a guardare i volti delle 115 donne uccise dall'inizio del 2012 da mariti, compagni, ex-fidanzati, corteggiatori lucidamente folli, aspettando che, improvvisamente, il 25 di questo mese, data scelta dalle Nazioni Unite per istituire la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, cori sdegnati e dichiarazioni ad hoc possano tamponare in qualche modo i fiotti di sangue di cui si sporca quotidianamente la comune indifferenza.

Pena di morte, all'Onu piccoli (grandi) passi verso il No

Piccoli ma decisi passi in avanti nella lotta globale alla barbarie rappresentata dalla pena di morte. Sono infatti 110 i Paesi membri delle Nazioni Unite che, lo scorso 19 novembre, hanno votato a favore di una nuova Risoluzione, la quarta dal 2007, con la quale si chiede l'abolizione delle esecuzioni capitali; all'ultimo voto, nel 2010, erano stati 107 i Paesi a sostenere la Risoluzione.

Carceri "Senza dignità", l'Italia è la peggiore in Europa

Sovraffollamento, scarsità di risorse, malattie, suicidi, violazione dei diritti umani fondamentali. Ad illustrare tutta la gravità dell’emergenza carceraria nel nostro Paese è stata l’associazione Antigone, che oggi ha presentato il IX Rapporto sulle condizioni di detenzione in Italia, intitolato “Senza dignità”.

Immigrazione e integrazione, cittadinanza onoraria ai minori. L'iniziativa dell'Unicef

In occasione della Giornata nazionale dell’infanzia e dell’adolescenza – con data il 20 novembre – l’Unicef ha lanciato la campagna “Io come Tu - Tutti uguali davanti alla vita, tutti uguali di fronte alle leggi”  con lo scopo di sensibilizzare e richiamare all’attenzione tutti i comuni italiani sull’uguaglianza dei diritti dei bambini di origine straniera (che vivono o sono nati in Italia), e di conferire loro la cittadinanza onoraria italiana.