Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

18/08/19 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Pena di morte, all'ONU una nuova risoluzione per la moratoriaa

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York ha adottato una nuova Risoluzione su una moratoria sull’uso della pena di morte, la quarta dal 2007. Un numero record di Paesi ha votato a favore. Il risultato è stato di 111 voti a favore (+3 rispetto alla Risoluzione del 2010), 41 contro (come nel 2010), 34 astensioni (+ 2) e 7 assenti al momento del voto (come nel 2010).

Mutilazioni Genitali Femminile, all'ONU la messa al bando universale

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato una Risoluzione per un bando universale delle mutilazioni genitali femminili (MGF). La Risoluzione è stata promossa da due terzi dell’Assemblea Generale, compreso tutto il Gruppo Africano, ed è stata adottata per consenso da tutti i membri delle Nazioni Unite.

Migranti braccianti, Amnesty: l'Italia ne incoraggia lo sfruttamento

E' stato pubblicato oggi l'ultimo rapporto di Amnesty International sulla condizione dei braccianti-migranti 'utilizzati' nella raccolta dei prodotti agricoli in Italia, con maggiore attenzione alla provincia di Latina e Caserta. Nonostante l'evidente azzeramento dei diritti sanciti dalla Costituzione, è stato registrato un peggioramento, se possibile, delle condizioni imposte ai lavoratori stranieri: salari equivalenti alla metà, se non un terzo, di una retribuzione minima sindacale imposta per legge, eliminazione di qualunque forma di tutela sindacale, solo per citarne alcune.

Lecce, primarie degli immigrati per un posto in Comune

L'amministrazione comunale di Lecce apre le porte di Palazzo Carafa agli immigrati. Domenica e lunedì 4459 elettori extracomunitari, regolarmente iscritti nelle liste elettorali e residenti in città, hanno infatti dovuto scegliere, tra sette propri candidati, un portavoce della comunità.

Nozze gay, Benedetto XVI le prende come un'offesa

Disse il Dio in terra: “Nella famiglia nascono e crescono gli operatori di pace, i futuri promotori di una cultura della vita e dell'amore”. Per preservarla e perpetuarla, questa armonia cosmica che ribolle nell'incandescente nucleo familiare, bisogna però stare attenti ai pericolosi esperimenti che “la dittatura del relativismo” attua nei sotterranei laboratori della modernità.