Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

12/11/19 ore

Giustizia, Corte Costituzionale, diritto umano alla conoscenza: Radicali in digiuno di dialogo



Dalla mezzanotte di venerdì 13 novembre 34 militanti in digiuno di dialogo con il Presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio sugli obiettivi proposti da Marco Pannella e fatti propri dal Partito Radicale per: il completamento del plenum della Corte costituzionale; la cessazione delle violazioni alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e del diritto comunitario; una campagna dello Stato italiano in sede Onu per la transizione allo stato di diritto codificando - per affermarlo - il diritto umano alla conoscenza.

 

In particolare, gli obiettivi dell’azione nonviolenta sono: 

 

- il rilancio del richiamo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella del 2 ottobre scorso al Parlamento affinché provveda, con la massima urgenza, a questo doveroso e fondamentale adempimento, a tutela del buon funzionamento e del prestigio della Corte Costituzionale e a salvaguardia della propria responsabilità istituzionale.

 

- le iniziative parlamentari volte a dare seguito all’unico messaggio alle Camere dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con il quale ha ricordato che “è fatto obbligo per i poteri dello Stato, ciascuno nel rigoroso rispetto delle proprie attribuzioni, di adoperarsi affinché gli effetti normativi lesivi della Convenzione europea dei diritti dell’Uomo cessino”.

 

- oggi più che mai, dopo la strage di Parigi, aiutare lo Stato italiano a dar vita ad una campagna in sede Onu per la transizione allo Stato di Diritto codificando - per affermarlo – il diritto umano alla conoscenza.

 

Sono in digiuno dalla mezzanotte di venerdì 13 novembre: Rita Bernardini, Guido Biancardi, Maurizio Bolognetti, Giuseppe Candido, Michele Capano, Alberto Chiodi, Deborah Cianfanelli, Gianmarco Ciccarelli, Mattia Da Re, Diego De Gioiellis, Carmine De Martino Adinolfi, Gaetano Dentamaro, Paola Di Folco, Annarita Di Giorgio, Paolo Dova, Maria Antonietta Farina Coscioni, Federica Frasconi, Marco Maria Freddi, Francesco Gnech, Ivan Innocenti, Giovanni Lombardi, Maria Grazia Lucchiari, Alfonso Papa, Luca Ponchiroli, Elisabetta Rampelli, Rosalba Rizzardi, Stefano Saccone, Elio Sarigu, Silvana Tei, Ettore Turco, Maurizio Turco, Ilaria Valbonesi, Valter Vecellio, Stefano Vitelli.

 

(fonte radicali.it)

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna