Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

16/10/19 ore

La minaccia dei minibot


  • Silvio Pergameno

I “minibot” – titoli pubblici di modesto importo - sono sicuramente una minaccia, anche se l’emissione ne sarebbe promessa (o meglio… minacciata), per l’effettuazione di un ambito limitato di pagamenti da parte dello Stato (almeno inizialmente..)…

 

Anzi forse proprio per questo. Certo, la storia non si ripete, come diceva Benedetto Croce, perché ogni episodio ha premesse, svolgimento e conseguenze sue proprie, ma ciò non toglie che vicende che si possono definire simili o analoghe abbiano in pratica svolgimenti comuni o molto simili.

 

Si vuol dire che i “minibot” conoscono uno storico e famoso precedente che suscita …cattivi pensieri… Volgeva l’anno 1789, che in data 5 maggio registrava a Parigi l’avvio della grande Rivoluzione e nel successivo dicembre l’emissione del famoso “assegnato”, titoli del debito pubblico emessi per pagare le proprietà ecclesiastiche espropriate, ma che già l’anno dopo erano diventati una moneta corrente…bis; ressero per qualche anno e dal 1797 non ebbero più corso e furono rimborsati all’1% del valore nominale…

 

Fortunatamente l’Italia del 2019 non ha i problemi della Francia di duecento e passa anni fa, gli emigrati italiani attuali non somigliano neanche un po'ai nobili francesi di allora, né le potenze europee ci stanno invadendo con i loro eserciti…. e, per esempio, neanche tutti i leader della Lega sono dei tifosi dell’…assegnato…

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna