Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/11/19 ore

Burqa, il Canton Ticino dice no



No al burqa. E' quanto hanno deciso gli elettori del Canton Ticino, che, indetto il referendum, hanno votato a favore della norma che vieta la dissimulazione del volto in pubblico. Il provvedimento, approvato con il 65,4% dei voti, verrà iscritto nella Costituzione del cantone italofono, prima realtà svizzera chiamata a esprimersi in merito al velo integrale.

 

“E' una giornata triste per i diritti umani in Ticino – ha commentato l'esito della consultazione Manon Schick, direttrice della sezione svizzera di Amnesty International – La paura ha avuto la meglio su razionalità e rispetto, a scapito dei diritti fondamentali della popolazione”.

 

Dello stesso avviso Farhad Afshar, presidente del Coordinamento delle organizzazioni islamiche in Svizzera, secondo cui la legge anti-burqa, dopo il divieto dei minareti, è un altro “segnale di una crecente xenofobia”.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna