Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/08/18 ore

Putin, la risposta “eurocretina” di Salvini


  • Antonio Marulo

Più che per slogan, parla per magliette o felpe, a seconda della stagione. Ovviamente non dà soluzioni, perché non ne ha di concrete e praticabili da proporre. Si limita sempre al giudizio grossolano e da bar sport, come se fosse in qualsiasi piazza di paese a pontificare fra amici all’angolo dei giardinetti.

 

Il personaggio, Matteo Salvini, ora c’ha preso proprio gusto e si è messo in testa di fare la sua “porca” figura su temi di politica estera assai delicati anche nel posto dove ci rappresenta come deputato al Parlamento europeo, presentandosi in t-shirt con una bel ritratto di Vladimir Putin stampato sul petto.

 

È una "risposta agli eurocretini che giocano alla guerra con Putin” ha detto alla stampa. Perché “bisogna essere cretini per giocare alla guerra con la Russia”.

 

Lui, invece, ci fa le sfilate non proprio intelligenti, nei Palazzi di Strasburgo.

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna