Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/04/24 ore

Conservatori ma anche Riformisti, l’ossimoro di Fitto



Secondo la definizione data dalla Treccani, il Conservatorismo e quella “posizione culturale e politica di chi sottolinea il valore della continuità di fronte al cambiamento, contro le ideologie progressiste, difendendo l’ordinamento politico-sociale tradizionale dagli impulsi innovatori”. Per contro, con Riformismo s’intende "in genere, ogni metodo d’azione politica che, ripudiando sia i sistemi rivoluzionari sia il conservatorismo, riconosce la possibilità di modificare l’ordinamento politico sociale esistente solo attraverso l’attuazione di organiche, ma graduali riforme. Si dice anche, in senso spregiativo, di una politica, sostanzialmente conservatrice, che si limita a marginali riforme in un dato sistema sociale, senza modificare le fondamentali strutture del sistema stesso”.

 

Benché siano dunque sostanzialmente in contrapposizione, l’ex berluschino pugliese, Raffaele Fitto, ha avuto l’idea geniale di mettere insieme i due termini, sintetizzando, già nel nome, in un ossimoro la nuova Associazione di ex Forzisti.

 

Conservatori e Riformisti è infatti il nuovo gruppo di fuorusciti dal partito di Berlusconi in cerca di migliori fortune. Come sempre in questi casi, si prende a modello qualcuno, possibilmente dall’estero. Per l’occasione, Fitto vuole sfruttare l’onda lunga dei successi di Cameron in Gran Bretagna. È lui, infatti, il punto di riferimento da imitare per una destra, si dice in questi casi, moderna.

 

Intanto, già dal battesimo tutto sa di modernariato di scarsa qualità.

 

Arbre Magique

 

 


Aggiungi commento


Archivio notizie di Agenzia Radicale

é uscito il N° 118 di Quaderni Radicali

"Politica senza idee - La crisi del Partito Democratico"

Anno 46° Speciale Febbraio 2023

è uscito il libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"Napoli dove vai"

Aiutiamoli a casa loro? Lo stiamo già facendo ma male.

videoag.jpg
qrtv.jpg

è uscito il nuovo libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"l'altro Radicale
Essere liberali
senza aggettivi"

 (Guida editori) 

disponibile
in tutte la librerie