Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

04/07/20 ore

Tutte le contraddizioni e i timori del Pd nelle parole di D'Alema


  • Luigi O. Rintallo

L’intervista a Massimo D’Alema sul «Corriere della Sera» del 14 dicembre è stata interpretata dai commentatori politici come un altolà a Mario Monti. Qualora il presidente del Consiglio dimissionario si presentasse come candidato premier alle prossime elezioni, contrasterebbe necessariamente con gli altri aspiranti alla carica, a cominciare dal leader del PD investito a quel ruolo con le primarie del centrosinistra.

 

L’ipotesi di un confronto diretto Monti-Bersani va dunque scongiurata e per questo D’Alema è intervenuto in modo così pesante, tanto che la sua intervista è stata definita sul «Foglio» addirittura “vagamente minatoria” da Salvatore Merlo.

 

A leggerla, emergono non solo le contraddizioni irrisolte del Partito Democratico ma anche i segnali di timori, fino a questo momento assenti in uno schieramento che – stando ai sondaggi – avrebbe la vittoria in tasca.

 

La principale contraddizione sta nell’alleanza elettorale sottoscritta con la sinistra vendoliana, che contrasta decisamente l’operato del governo tecnico di cui il PD si proclama primo sostenitore. Su questo punto l’intervistatore ha vanamente provocato D’Alema, che ha liquidato il problema rilevando il ridotto peso di SEL e la capacità di trovare certamente una sintesi costruttiva sui futuri provvedimenti.

 

Di tutta l’intervista, quello che colpisce è – more solito l’assoluta indifferenza per la sovranità popolare, cui si sostituisce come cardine della dialettica politica l’abilità manovriera. Si chiede il consenso per una compagine politica con la sinistra radicale, ma si è pronti a un governo con i moderati; ci si presenta come fautori di un programma alternativo, ma già da ora ci si dichiara pronti a farsi dettare i provvedimenti dallo stesso Monti, purché questi si tenga fuori dalla competizione elettorale.

 

Se non vogliamo parlare di atteggiamenti contraddittori, si denota tuttavia un certo nervosismo. Anche perché il cammino previsto vede profilarsi sempre nuovi ostacoli e deviazioni. La stessa rivendicazione, espressa nell’intervista, di essere stata “la principale forza politica” che ha voluto il governo Monti e sostenuto la sua opera di risanamento, offre il fianco a un doppio attacco. Da un lato quello più ovvio rappresentato da tutti i critici del “governo dei professori” (di destra come di sinistra) e, dall’altro, può favorire il centrodestra quando esso giustifica il ritiro dell’appoggio al governo con la tesi di essersi fatto troppo condizionare dalle forze di sinistra, avverse a ogni riforma radicale nel campo del lavoro e della riduzione della spesa pubblica.

 

I nodi da sciogliere non mancano e a poco serve proclamare di voler puntare “su giustizia sociale e crescita”: espressioni così scontate da non comunicare più nulla oggi. Specie se poi i cittadini, così poco considerati, sanno bene che anziché i grandi valori preoccupano più i buchi nel bilancio di banche come il Monte dei Paschi.


Commenti   

 
0 #3 franco 2012-12-18 16:12
18 12 2012 - ANNO II ERA MASSO BOLSCEVICA
FINALMENTE UN ATTO VERAMENTE EDIFICANTE, FORSE L'UNICO, DEL BERLUSCA: è STATO GENIALE DI GETTARE NELLA 'GIOIOSA MACCHINA DA GUERRA' L'INGOMBRANTE SICARIO DELLE MAFIE SIONISTE MASSONICHE- CHE LO RISCATTA DAL RICATTO DI QUESTE LOGGE E DI QUESTA COSCA DI RICICLATI, CHE SONO STATI AL SOLDO DEL KGB FINO ALLA CADUTA DEL MURO E DAL SATRAPO DI DETTA COSCA CHE CI HA IMPOSTO IN MODO BULGARO QUESTO SUO GOLPISTA LIBERTICIDA ESECUTIVO!
SCONVOLGENDO I PIANI DEL PREDOMINIO DISPOTICO DI QUESTI SINISTRI, CHE MANTENGONO INTANTO IL DNA DELLA LORO DEGENERATA IDEOLOGIA CONTRO L'UOMO!
ANCHE SE QUESTO CI PORTERà PRIMA ALL'INEVITABILE DEFAULT PILOTATO, MA NON C'è NIENTE DI MEGLIO DELLA FAME X RINSAVIRE QUEL TERZO DI ITALIDIOTI CHE CONTINUANO A LEGITTIMARE CON IL LORO VOTO QUESTI KRIMINALI!
SOLO X QUESTO: RICONOSCENZA AL BERLUSKA FOREVER!
Citazione
 
 
-1 #2 il colto 2012-12-17 12:25
Quali contraddizioni? Cosa si dice di chi riceve la tua fiducia, ti fa perdere voti, e poi fa capire che è pronto ad andare a caccia di quei voti? Quali timori? D'Alema non ha nessun timore, chiede solo chiarezza. Una qualità che Monti oggi non ha.
Al signor Franco, vorrei raccontare invece un’altra lezione pratica di democrazia del M5S. Un consigliere comunale indipendente chiede al forum locale di entrare attivamente nel movimento. Sapete la risposta?
"Benvenuto, se vuoi stare sul forum non c'è problema, ma per "saltare il fosso", devi ABIURARE tutti i partiti, primo fra tutti quello che ti ha portato ad essere consigliere. Devi astenerti da tesseramenti per 2 anni, poi dopo, forse, (molto forse) ti verrà concesso di presentarti candidato a qualcosa". Molto forse. Domanda: oggi, quanti si ritrovano candidati 5 Stelle perché erano “amici di” o “cugini di”, inseriti nelle precedenti liste per fare numero?
Provare per credere.
Io mi tengo D'Alema forever.
Citazione
 
 
+2 #1 franco 2012-12-16 16:00
16 12 2012 - ERA MASSON BOLSCEVICA

MI RACCOMANDO TOVARISC RADICALI DI DARE LA MASSIMA DIFFUSIONE ALLE OPINIONI DI CODESTO VETERO STALINISTA, VS CAPO BASTONE E KAPO' DI RIFERIMENTO, IN QUANTO PREPARATO DIRETTAMENTE NELLE SCUOLE DEL KGB A MOSCA!
LE CUI TECNICHE SONO BEN EVOLUTE NELL'ATTUALE REGIME DI POLIZIA FISCALE MASSON BOLSCEVICA, DOVE I SUDDITI COMPLETAMENTE DEPREDATI DA QUESTA FISCALITà DI RAPINA, A PRO DELLE MAFIE DEI BANCHIERI E PER IL MANTENIMENTO DEI PRIVILEGI E PREBENDE DA INSULTO DI VOI PAPPONI E MANUTENGOLI DI REGIME: IL COMPENSO DEL VS TRADIMENTO, POSSONO BEN TOGLIERE IL DISTURBO, INDUCENDOLI AL SUICIDIO!
SANGUE INNOCENTE CHE GRIDA E CHIEDE SEMPRE + VENDETTA AL COSPETTO DI DIO!
MARAMALDI PAPPONI! PAGHERETE TUTTO! PAGHERETE CARO!

GRILLO, FACCI SOGNARE UNA COMPLETA EPURAZIONE DI TUTTA QUESTA KASTA PARTITOKRATIKA KRIMINALE!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna