Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

27/05/20 ore

Pieghe cosmiche di Cossyro


  • Giovanni Lauricella

Nelle sale di Spazio 88 espone Cossyro con una personale dal titolo incantevole, "Pieghe cosmiche", nome che sta ad indicare il nuovo percorso di ricerca artistica che l'artista testimonia con numerose opere di ottima fattura.

 

Influenzato dal pensiero esoterico, egli conferisce ai suoi lavori artistici un alone magico che ben si combina con la sua creatività, che viene esaltata dalle diverse discipline artistiche che l'artista sa intraprendere con estrema disinvoltura, capacità che è frutto di una lunga carriera fatta di indubbie esperienze che lo hanno portato ad essere maestro per la conquistata maturità.

 

Infatti notiamo tele dipinte, ceramiche, composizioni eseguite con materiali tra i più variegati, che possono essere definite pitture o sculture oppure anche mini – installazioni: una complessità difficile da raggiungere, una rara esuberanza artistica, paragonabile a quella che mi è capitato di notare recentemente all'Accademia di Spagna alla personale di Nino Lupica in "El gran teatro del mundo" nel febbraio scorso.

 

Trovarsi ad osservare le opere di Cossyro nella galleria Spazio 88 è come stare dentro ad un luogo caratterizzato dalla ricchezza di numerose forme e colori che con le loro differenze articolano la visita in una vivace visione di manufatti, in pratica ci si trova presi in un vero itinerario esoterico di emozioni che difficilmente si provano in altre mostre.

 

Impressionano le terrecotte dagli smalti ceramicosi splendenti e dai contrasti decisi, frutto di esecuzioni informali di alta abilità tecnica realizzate con degli spessori di materiale minimi che ne esaltano il virtuosismo estetico.

 

Il suo mondo artistico, anzi il suo universo, dato che di ricerche cosmiche si tratta, è lo stimolo che lo porta a varcare soglie che sono il suo viatico estetico, un approccio che non ha confini e che porta lo spettatore a compiere con lui tale ricerca quasi fosse un viaggio interstellare, coinvolgendolo a tal punto che la definizione di Federico Carlo Simonelli nella presentazione della mostra che Cossyro - non è "insulare e solipsistico" - viene ad essere pienamente condivisibile. Resta, dunque, una mostra da vedere.

 

 

Pieghe cosmiche

di Cossyro

Spazio 88

dal 10 aprile al 30 maggio

via dei Cappellari n.88 Roma

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna