Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

22/10/20 ore

Bonino: "Noi alle elezioni, alternativi alla partitocrazia". I Radicali rilanciano RomaSìMuove




La prima mossa dei Radicali, de facto, sarà quella di dare maggiore forza alla raccolta di firme per i referendum comunali di RomaSiMuove: l'iniziativa, difatti, rappresenta a tutti gli effetti una proposta concreta di governo possibile della capitale, “un anticipo – spiega Marco Pannella – della campagna referendaria a livello nazionale” in cui “l'obiettivo è raccogliere 50.000 firme".

 

Si dichiarano perciò pronti, i Radicali, “a fare quello che abbiamo sempre fatto”, nell'attesa che gli altri “promettano di fare quello che non hanno mai fatto”: ripristinare, con l'aiuto della nonviolenza, uno Stato di diritto che, citanto ancora Pannella – non si avvalga di una “criminalità mafiosa” contro quella propria, ma che si basi sulla trasparenza, sulla legalità, sulla giustizia: su questioni che da sempre “ci hanno visti impegnate assieme agli ultimi, agli oppressi, a coloro che sono stati negati come individui”.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna