Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/12/19 ore

Lance, l'abuso di alcol è più pericoloso delle droghe


  • Alessandro Frezzato

L’abuso di alcol è più dannoso all’organismo della cocaina, della cannabis e addirittura dell’ecstasy. A confermare questo dato già sospettato è la prestigiosa rivista scientifica “Lancet”. di Alessandro Frezzato

L’abuso di alcol è più dannoso all’organismo della cocaina, della cannabis e addirittura dell’ecstasy. A confermare questo dato già sospettato è la prestigiosa rivista scientifica “Lancet”.

 

Una ricerca condotta da David Nutt, l'ex consigliere del governo inglese per la lotta alla droga, aveva già suggerito che il danno complessivo prodotto dagli alcolici 'batte' quello di crack ed eroina e richiede dunque strategie coraggiose, sul fronte della sanità pubblica.

 

Ancora uno studio condotto in Francia e pubblicato l’anno scorso evidenzia che l’alcol è la sostanza che produce i maggiori danni sia per l’individuo stesso e sia per la collettività. Ciò comporta inevitabilmente miglia di persone ricoverate in strutture ospedaliere, un alto livello di decessi a causa dell’abuso dell' alcol.

 

Il responsabile delle cure primarie all’UGH di Ginevra, Thierry Favrod-Coune, non è assolutamente sorpreso dagli esiti di questo studio. Secondo Coune è logica l’entità’ del danno provocato dalle sostanze alcoliche, poiché la bevanda è molto comune nella nostra cultura rispetto agli allucinogeni ad esempio e naturale ed è legale, questi fattori quindi possono indurre il consumatore a cadere nel grave errore di sottovalutare i rischi.

 

Tale studio dimostra che le droghe non sono il male per eccellenza del secolo (come si ostinano a sostenere i proibizionisti) ma se mai il bisogno sempre più persistente anche tra i giovanissimi, di estraniarsi dalla realta’ consumando alcol o droghe.

 

A fronte di questa ricerca, verrebbe da chiedersi se i Giovanardi della politica intendono proporre sanzioni e carcere, anche per gli alcolisti! Visto che sono convintissimi di arginare il fenomeno della drogha, con il metodo delle proibizioni.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna