Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

13/11/18 ore

Maledetta Politica - Elezioni 2018, alla corte del perdente



I retroscenisti e i maratoneti dei talk Tv gongolano: ci attendono ancora molti giorni di chiacchiere, aspettando l'insediamento del nuovo Parlamento e prima che si venga a capo di una situazione complicata. 

 

Dopo i festeggiamenti della prime ore, i “vincitori” delle elezioni, Salvini e Di Maio, fanno i conti con una beffarda realtà, per altro non nuova in Italia: salvo accordo 5Stelle-Lega, qualunque altro tipo di governo è nelle mani del perdente.

 

Ovvero, un Pd ridotto ai minimi termini che si appresta alla resa dei conti interna.

 

Questo grazie a un voto che ci consegna un Paese diviso in due anche elettoralmente, tra un Nord a trazione leghista e il Sud grillino a furor di popolo volubile

 

Ne discute Geppi Rippa, sollecitato da Antonio Marulo, in Maledetta Politica.

 


 

Maledetta Politica - Elezioni 2018, alla corte del perdente

(Agenzia Radicale Video)

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna