Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/05/22 ore

Referendum Giustizia. Per dare forza all’ORDINE giudiziario. Conversazione con Sergio D’Elia



La vicenda dell’inaugurazione dell’anno giudiziario alla Corte di Cassazione e il conflitto tra CSM e Consiglio di Stato; la ministra Marta Cartabia che anche in quella sede ha ribadito che “… lo status quo al Csm non ha dato buona prova di sé, confido che al più presto possano arrivare alle Camere anche gli emendamenti per la riforma … “.

 

La sempre più urgente riforma della Giustizia che resta impantanata nei veti corporativi; i referendum sulla Giustizia Giusta della prossima primavera che restano, nel totale scenario di assenza di informazione, lo sbocco che può offrire ai cittadini la possibilità di esprimere la propria convinta domanda di giustizia che è in primo luogo quello di restituire forza alla magistratura dando alla stessa la determinante funzione di ORDINE dello Stato democratico, sottraendola alla tentazione di essere potere nello scontro tra i poteri … Poi la sempre più inquietante situazione alle carceri…

 

Di questo hanno discusso, nella conversazione che segue in audiovideo, Sergio D’Elia, segretario di Nessuno tocchi Caino e Giuseppe Rippa direttore di Quaderni Radicale e Agenzia Radicale.

 


 

- Referendum Giustizia. Per dare forza all’ORDINE giudiziario. Conversazione con Sergio D’Elia (Agenzia Radicale Video)

 

 


Aggiungi commento