Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/05/24 ore

G 20 di Bali e il vertice non certo Biden - Xi Jinping. Conversazione tra Francesco Sisci e Giuseppe Rippa



La conclusione del XX Congresso nazionale del Partito Comunista Cinese con la riconferma di Xi Jinping come leader del partito ha rappresentato, nella sua scontentezza, anche una novità assoluta.

 

Xi Jinping è il primo leader cinese che riassume in se la triplice funzione di segretario generale del partito, presidente della Repubblica Popolare e capo delle Forze armate.

 

Inoltre tutti i sette membri del Comitato permanente del Politburo sono suoi fedelissimi, leali totalmente a lui. Mao Tse-tung rimase ad un certo punto solo presidente del partito e lo stesso Deng Xiaoping, altro longevo leader cinese, rimase solo come presidente della Commissione militare. Un fatto unico  nella storia della Cina dopo la Rivoluzione comunista…

 

Per Xi Jinping resta più che mai fondamentale il motto contenuto nel suo documento n. 9 del 2012: … ogni membro del partito ha i dovere di combattere ovunque sempre i valori occidentali”. 

 

Con questa “presidenza assoluta” la Cina si appresta a partecipare al G 20 di Bali in Indonesia i cui sviluppi sono ancora tutti da comprendere. Si accenna ad un possibile vertice tra il presidente americano Biden e lo stesso Xi Jinping, che sarebbe stato discusso come ipotesi tra il Segretario di Stato degli Stati Uniti Blinken e Wang Yi, ministro degli esteri di Pechino. Ma allo stesso tempo questo vertice non sembra del tutto scontato e questo per molteplici ragioni…

 

 

Di questo e di altre questioni parla, con Giuseppe Rippa, direttore di Quaderni Radicali e Agenzia Radicale, conil prof. Francesco Sisci, sinologo, giornalista, per molti anni corrispondente di numerose testate a Pechino e Ricercatore Senior presso l’Istituto di Studi Europei all’Università del Popolo.

 

Il G 20 di Bali, dove pare potrebbe essere presente il presidente della Russia Vladimir Putin (che Biden ha dichiaro di non voler incontrare, nonostante quando dichiarato dal ministro degli esteri russo Lavrov, che parla di un possibile incontro proprio a Bali tra il presidente degli USA e quello russo) è un appuntamento che comprende molte questioni e che sembra pieno di difficoltà nella drammatica situazione che il mondo vive.

 

Ma non è detto possa far pare passi in avanti nel difficile rapporto tra le potenze mondiali…

 


 

- G20 di Bali e il vertice non certo Biden - Xi Jinping. Conversazione tra Francesco Sisci e Giuseppe Rippa

(Agenzia Radicale Video)

 

 


Aggiungi commento