Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

13/06/24 ore

Russia. I critici di Putin esortano le élite russe: ‘Bloccarlo per scongiurare catastrofe nucleare nell'attuale crisi’



Il 27 febbraio 2022, Vladimir Putin ha messo in allerta speciale le forze di deterrenza nucleare russe.[1] Mentre in Ucraina imperversava la guerra convenzionale e si parlava di guerra partigiana, la minaccia nucleare era sempre in agguato sullo sfondo. Lo stesso Putin vi ha alluso nel suo discorso alla nazione del 24 febbraio 2022, quando ha minacciato una risposta senza precedenti a chiunque avesse osato interferire con l'operazione. La stazione radio Echo of Moscow (*) ha pubblicato sul suo sito web due blog fortemente critici nei confronti di Putin che ritornavano sulla minaccia nucleare.

 

Il primo è di Dmitry Gudkov, un ex membro dell'opposizione sistemica, che è diventato canaglia e si è unito all'opposizione. Quest'anno la risposta familiare del regime di presentare accuse penali contro Gudkov mentre gli permetteva di andare in esilio ha spinto Gudkov a fuggire in Ucraina da tutti i luoghi. Gudkov essenzialmente esorta le élite russe a rovesciare Putin per salvare le loro fortune e la loro pelle e scongiurare la catastrofe nucleare prima che Putin mandi tutti in paradiso insieme a lui.

 

Abbas Gallyamov, ex scrittore di discorsi per Putin e consulente politico, sottolinea un’altra questione. Per quanto ripugnante Putin sia, non gli si deve permettere di sentirsi un topo messo alle strette, perché ciò potrebbe portare a una catastrofe nucleare. Invece, dovrebbe essere costruito un sistema che garantisca a lui e ai suoi associati l'immunità a vita in modo che se ne vada tranquillamente. 

 

Di seguito riportiamo la traduzione in italiano dei due interventi presa dal sito del Memri (*) in inglese.

 

Ecco i due blog:

 

 

 

 

Dmitry Gudkov (Source: rosbalt.ru)

 

 

Gudkov: le élite russe devono abbandonare la nave sul Titanic di Putin

 

"Élite russe, questa è la tua ultima possibilità di sopravvivere... questo è l'unico modo per uscire dalla tua banda del Titanic. Il deputato della Duma di Stato Mikhail Matveyev lo ha capito prima di tutto, chiedendo la fine della guerra in Ucraina. L'auto-'istinto di conservazione ha funzionato. Un'orchestra suona ancora a bordo, i tavoli sono pieni di prelibatezze, gli ospiti sono intrattenuti dagli usignoli baschi, ma il capitano della nave è impazzito. La fine è nota; è solo questione di tempo. La Russia non si riprenderà da queste sanzioni con Putin vivo (o in generale).

 

"Le principali banche [russe] sono bloccate nel mondo. C'è il divieto [dell'esportazione di] tecnologie petrolifere, aeree e spaziali. Gli aerei [russi] sono esclusi. I cieli sono chiusi nei paesi vicini. Inoltre, le sanzioni personali [sono state stato imposto] contro tutti. Ogni minuto arriva di più. Isolamento totale. E voi, l'élite, verrete cacciati dall'Europa e dagli Stati Uniti. Tu e i tuoi figli tornerete in Russia, dall'FSB e dal [capo ceceno] Kadyrov, dall'[ex ministro della Difesa di Donetsk Igor] Strelnikov e Girkin [Il vero nome di Strelnikov].

 

Ora è tempo che si occupino di te. Non ci sarà nuova nobiltà, nessuna successione. Solo [lo stile di Ivan il Terribile] oprichnina [purga], questo ti spoglierà. Perché non c'è nessun altro. Solo tu hai i soldi. Putin non otterrà nessuna Ucraina. Più andiamo avanti, più grande sarà la guerra. Nessuna quantità di propaganda ti salverà. La morte di persone in L'Ucraina è vista non solo dal mondo intero, ma da un'intera Russia, che ha un amico, dei parenti, dei colleghi lì. Presto tutti ti odieranno. Tutto è già pronto per la mobilitazione generale a causa della sua follia [di Putin].

 

"Non c'è scelta: Putin ha imboccato la strada del suicidio politico. Ha una bomba nucleare, e se va in paradiso, tutti gli altri muoiano".

 

E ora o tu sei suo, o lui è tuo. Tutti noi. Non aver paura, non c'è niente di cui aver paura. Comunque presto perderai tutto: soldi, opportunità. Siete già degli emarginati e domani potrete diventare anche prigionieri o corpi inermi.[2]

 

 


Foto: Abbas Gallyamov (Source: m-business.gazeta.ru)

 

 

Gallyamov: Non dovremmo sognare Norimberga, ma come evitare una guerra nucleare'

 

"Molti non saranno d'accordo con me, ma non dimenticare che il presidente della Russia ha un pulsante nucleare. Beh, diciamo solo che i tratti della personalità devono essere considerati.

 

"In generale, penso che Putin abbia già iniziato a intuire di aver raggiunto un vicolo cieco. Per non avere l'impulso di prendere misure estreme in questa situazione, deve capire che, in effetti, c'è un modo. Ricordi cosa ha detto sul topo messo alle strette nel suo primo libro?

 

"La comunità internazionale dovrà compiere passi senza precedenti per creare un sistema di garanzie di inviolabilità personale per Putin. Capisco che sia incredibilmente difficile. Consideri una persona un criminale di guerra e devi anche progettare la sua sicurezza. E hai anche bisogno per convincerlo tu stesso che non lo ingannerai. Ed è una persona diffidente.

 

Qui, potrebbe essere necessario ridisegnare parte del sistema delle relazioni internazionali, creare alcune nuove istituzioni - qualcosa come un decano del mondo inviolabile e permanente. In generale, tutto deve essere fatto in modo che lui creda che questa non sia la fine. E tenendo conto della sua "logica da ragazzino", penso che dovranno essere prese misure simili rispetto a tutti quelli contro cui punta il dito - a tutti questi [associati di Putin] Rotenberg, Kovalchuks, Lavrovs, Shoigu e altri simili, anche a loro dovrà essere garantita l'immunità per tutta la vita.

 

"E per favore non scrivete del fatto che 'le ceneri di Claes bussano al mio cuore. [dal romanzo Thyl Ulengpiegel, in cui Claes un eroe protestante viene messo al rogo dagli spagnoli]' Anche nel mio cuore. Ma le decisioni politiche ottimali dovrebbero essere prese senza emozioni e con freddezza.

 

"Sì, il piano è imperfetto, ne vedo io stesso i punti deboli. Una volta realizzato, può dare speranza ad altri autocrati, spingendoli verso quei crimini che ancora sognano in segreto, ma che hanno paura di provare. Tutto questo è vero, ma una minaccia ipotetica è sempre meglio di una minaccia che diventa assolutamente reale.

 

"Non dovremmo sognare Norimberga, ma come evitare una guerra nucleare.

 

"A proposito, la creazione di questo sistema sarà anche tecnicamente molto difficile da organizzare. Riuscite a immaginare quale raffica di critiche si abbatterà su coloro che lo faranno? Una parte significativa del lavoro potrebbe dover essere fatto in segreto, prendendo la decisione già preparata al pubblico ed essendo pronto a perdere le elezioni e andarsene dopo. I politici responsabili a volte devono farlo. Non importa, in nome di una grande causa è possibile”.[3]

 

_____________________________________ 

 

[1] Rbc.ru, 27 febbraio 2022.

[2] Echo.msk.ru, 26 febbraio 2022.

[3] Echo.msk.ru, 26 febbraio 2022.

 

(*) L'Echo di Mosca è una stazione radio russa con base a Mosca, che trasmette anche in molte città della Russia, in alcune delle repubbliche post-sovietiche (per mezzo di collaborazione con stazioni radio locale) e anche a Chicago, negli Usa e via internet.

 

(**) da MEMRI (Middle East Media Research Institute)

 

Foto: Putin with Russia's Defense Minister Sergey Shoigu and the Chief of the General Staff Valery Gerasimov (Source: eer.ru)

 

 


Aggiungi commento