Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/10/17 ore

Dj Fabo: speriamo che sia l’ultimo…


  • Antonio Marulo

Eluana Englaro, Piergiorgio Welby e ora Fabiano Antoniani, più noto come Dj Fabo: tre protagonisti e simboli di una battaglia di civiltà e di dignità che dura da troppo tempo e che vede impegnati principalmente i radicali e l’Associazione Luca Coscioni, affinché l’Italia si doti finalmente di una legge che disciplini il cosiddetto fine vita, consentendo a ciascuno di essere “libero fino alla fine”.

 

Fabo aveva chiesto di poterlo essere in Italia, sollecitando l’approvazione delle leggi sul testamento biologico ed eutanasia, dormienti in Parlamento tra un ostruzionismo e l’altro. Per questo si era appellato anche al Presidente della Repubblica Mattarella, chiedendo solo di poter morire senza soffrire. Ma nel perdurare di una situazione di stallo, dopo l’ennesimo rinvio della discussione in aula, Dj Fabo ha deciso di varcare il confine con la Svizzera,per sottoporsi a una procedura di suicidio assistito.

 

Fabo è morto alle 11 e 40 di questa mattina. Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un paese che non è il suo”. Il twitt di Cappato, che ha dato l’annuncio del fatto compiuto, ha così aperto il consueto dibattito politico trito e ritrito, sempre uguale a se stesso, che durerà giusto il tempo del clamore per la notizia. Poi ci si augura che non accada come in passato.

 

Questo Parlamento, prima di chiudere i battenti per le elezioni, ha una grande occasione per non lasciare soltanto il ricordo di una squallida Legislatura. Speriamo che non la perda.

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna