Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/06/19 ore

Nove di Edoardo Erba al teatro Vittoria di Roma. Intervista a Massimiliano Franciosa e Claudia Crisafio



In tempi di piattume all’insegna del “politicamente corretto”, non è frequente imbattersi in opere o spettacoli capaci di trattare con brio e intelligenza situazioni della vita contemporanea.

 

 

Nove, la commedia scritta da Edoardo Erba nel 2016, è uno di questi rari esempi: nove sono appunto i frammenti messi in scena dagli attori Massimiliano Franciosa Claudia Crisafio sul palcoscenico del Teatro Vittoriaa Roma per la regia di Mauro Avogadro, che affrontano temi del nostro tempo con una lettura surreale e provocatoria. 

 

 

La coppia di attori dà prova di versatilità e trasformismo, proponendo in dialoghi di dieci minuti nove trame di fatto compiute, che sorprendono sempre lo spettatore spiazzandolo dall’interpretazione scontata e conforme.

 

 


 

E al tempo stesso fanno riflettere su snodi problematici di rilievo: che sia il fanatismo declinato in parodia o l’identità sessuale improvvisamente “dimenticata” mentre si trascorre la serata in compagnia di un’amica; il circo mediatico capace di spacciare per virtuosi anche i produttori di ordigni micidiali o il confronto con i momenti estremi del fine vita e dell’aldilà. 

 


 

Musiche e scenari evocativi intervallano le performance, contribuendo alla riuscita di uno spettacolo gradevole e brillante. (red.)

 


 

 


 

- Nove di Edoardo Erba. Intervista a Massimiliano Franciosa e Claudia Crisafio (Agenzia Radicale Video)

 

 

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna