Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

30/09/20 ore

A teatro con "Vanya e Sonia e Marsha e Spike"



..."E Cassandra", potremmo aggiungere noi. In scena al teatro Sala Umberto di Roma fino al prossimo 5 ottobre, la commedia teatrale di Christopher Durang ci regala attimi di leggerezza e risate. Al contempo anche sorrisi amari e qualche occasione,quasi grottesca, di riflessione.

 

La vicenda di tre fratelli che si ritrovano nella casa d'infanzia, divenuta contenitore e simbolo delle nevrosi ed insoddisfazioni di ciascuno, apre spunti innumerevoli per mettere in scena un umorismo nero, a tratti malinconico. Capace di sollevarci dai pensieri e, un istante dopo, di farceli restituire con la voluttà tipica del teatro.

 

"Odio la mia vita e odio te" , dice Sonia all'amato fratello. Che fratello vero non è, per lo meno per il sangue, e che per questo potrebbe essere qualcosa di più, qualcosa di diverso. Ma solo per lei, visto che lui è evidentemente da tutt'altra parte.

 

Cekov ispira, aleggia, forse ammicca divertito nel guardare le vite senza vita di personaggi che solo in apparenza potrebbero essere suoi. La sorella depressa che si autocommisera, la sorella glamour che si autocelebra. Finché i ruoli si invertono, anche se in modo silenzioso e intuito.

 

Un toy-boy, una collaboratrice domestica che prende in prestito nome e azioni dagli antichi Greci, una giovane ingenua ed entusiasta di tutto. Ognuno trova spazio nella tragicommedia delle vite di Vanya, Sonia e Marsha. Tra conflitti sopiti, rivendicazioni, invidie e paure. "Siamo separati, le nostre vite sono disconnesse" dice il fratello che rimpiange il passato. Ma quello che resta sono proprio loro, seduti vicini, mentre guardano l'airone blu.

 

Regina Picozzi

 

-------------------------------

VANYA E SONIA E MARSHA E SPIKE

Regia di Patrick Rossi Gastaldi Con Chiara Noschese, Emanuela Grimalda, Patrick Rossi Gastaldi, Giovanna Centamore, Cristiano Priori e Livia Bartolucci

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna