Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

25/06/24 ore

XIII edizione del ‘Premio Pavoncella 2024’ a Sabaudia dedicato alla creatività femminile


  • Giovanna D'Arbitrio

 

Anche quest’anno il prestigioso Premio Pavoncella dedicato alla creatività femminile avrà luogo a Sabaudia il 15 giugno presso la Corte comunale di Sabaudia alle ore 18,30, un Premio ideato dalla fondatrice di Arte/Oltre, dott. Francesca d’Oriano, ormai diventato evento internazionale.

Il 17 maggio 2024, pertanto, a Palazzo Mazzoni si è tenuta la presentazione del significativo evento, con la partecipazione del Sindaco, Alberto Mosca e dell’Assessore al Turismo e Cultura Giovanni Secci che hanno voluto essere ancora una volta vicini all’iniziativa, della Presidente del Premio, Francesca d’Oriano, della neo Presidente di Giuria, dott. Maria Rosa Trio, già Prefetto di Latina e Lecce, dal Presidente del Comitato scientifico, Professor Michele Guarino, in collegamento video, e dalla Giuria tutta. Moderatrice Isabella Di Chio, giornalista Rai della Tgr Lazio.

 

Nel corso dell’incontro è stato finalmente svelato Il nome delle vincitrici del Premio Pavoncella. Pertanto dal Comunicato Stampa di Romano Tripodi apprendiamo quanto segue: ”Il Premio Pavoncella guarda, come sempre, al futuro, mettendo in primo piano le Donne con le loro conquiste nell’ambito della Ricerca scientifica, della Medicina, del Sociale, della Moda e Imprenditoria, della Promozione culturale e dell’Arte.

 

E come sempre le grandi protagoniste ed interpreti dell’essenza stessa del Pavoncella, sono quelle Donne alle quali, dopo il lavoro di selezione che per mesi ha impegnato la Giuria tutta, andrà il meritato riconoscimento per le affermazioni conseguite nei rispettivi campi professionali ed impegni agonistici, il tutto arricchito da quella creatività che è il valore aggiunto dell’universo femminile, unitamente ai sacrifici sociali, umani e familiari, che tali successi hanno comportato.

 

Ed eccole le magnifiche "Eccellenze in rosa” di questa tredicesima edizione del Premio internazionale “Pavoncella alla creatività femminile” .

 


 

Donna dell’anno per la ricerca scientifica. Prof. Michela Matteoli - Direttrice del Programma Neuroscienze di Humanitas, tra le scienziate italiane più famose nel mondo, membro dell’Accademia dei Lincei, una vita trascorsa scandagliando il nostro organo più misterioso: il Cervello; 

 

 

 

Donna dello Sport - La campionessa di sci alpino Sofia Goggia. Una vita agonistica costellata di splendidi successi, tra i quali l’Oro olimpico di Pyeonchang, ma anche di terribili incidenti in gara ed in allenamento che sin da quando aveva 14 anni, le hanno procurato traumi e fratture multiple agli arti che avrebbero scoraggiato chiunque, ma che è riuscita a superare con la tenacia, ed il coraggio che costituiscono da sempre il suo Dna. 

 


 

Cultura ed Audiovisivo: Silvia Calandrelli, Responsabile della Direzione Cultura ed Educational della Rai, che comprende Rai Scuola, Rai Storia, Rai5, le produzioni di prosa e musica per le reti generaliste dell’Azienda di Stato;

 


 

Medicina Innovativa: Dott. Maria Silvia Giuliani, Dirigente Medico I livello del Reparto di Radiologia Interventistica e Vascolare dell’Ospedale San Camillo di Roma. Da otto anni impegnata, nell’embolizzazione dei tumori al fegato e dei fibroni uterini. Particolarmente significativa la specializzazione conseguita nell’intervento di Sirt; 

 

 

 

Moda e Sostenibilità: Theodossia Tziveli. Laureata in Economia a Napoli, ha coniugato armonicamente creatività, ed impresa trovando nella Moda l’ideale connubio. Ad Empoli ha dato vita all’omonima azienda il cui marchio è via via cresciuto nel tempo, affermandosi sia in Italia che all’Estero, sinonimo di capi prestigiosi, in un rigoroso rapporto qualità - prezzo, che si distinguono per linearità e portabilità; 

 

 

Una vita consacrata all’Arte: Prof. Maria Teresa Benedetti. Storica e critico d’arte ha ricoperto la carica di Presidente della Sezione Italiana dell’A.I.C.A., l’Associazione internazionale dei critici d’arte. Consulente e membro permanente del Comitato scientifico per l’attività espositiva del Vittoriano di Roma, è Autrice di numerosi volumi sull’Arte moderna, ha curato mostre e cataloghi di arte contemporanea e non solo, per spazi pubblici e gallerie. Tra le innumerevoli mostre vogliamo citare “Novecento Italiano-Una Storia” allestita al Palazzo Reale di Palermo in collaborazione a Lea Mattarella alla quale il Pavoncella ha sempre dedicato un pensiero; 

 


 

Impegno nel sociale e nella promozione della Cultura: Maria Laterza. Da anni guida della storica libreria di Famiglia, ne ha fatto una realtà sociale e culturale proiettata nel futuro di Bari e dell’intera Puglia, promuovendo incontri con gli Autori, cicli tematici di storia e filosofia, approfondimenti sui Classici della Letteratura, con puntuale attenzione al mondo della Scuola; 

 


 

Per l’impegno in ambito giuridico a favore della Dignità Umana: Prof. Giovanna Razzano. Professore Ordinario del Dipartimento di Economia e Diritto della “Sapienza” di Roma, ha dato un importante contributo a progetti di ricerca nazionali ed internazionali, che riguardano il diritto alla salute ed alla assistenza sanitaria primaria, con particolare attenzione alla rivalutazione dei sistemi di welfare ed alla sostenibilità finanziaria, nella governance dell’emergenza sanitaria, pandemica e post-pandemica. 

 

 

 

Per l’impegno in difesa delle Donne Vittime di Violenza: Centro Donna Lilith A.P.S. L’Associazione Centro Donna Lilith, nata nell’ormai lontano 1986 a Latina, ed oggi presieduta da Francesca Innocenti, si è posta sin da allora un obiettivo: creare un Polo anti-violenza per tutte le donne vittime di abusi e maltrattamenti di genere. Ad un primo tassello se ne sono aggiunti altri ad Aprilia, Priverno e Sezze, realizzando una vera e propria Rete protettiva. Punto cardine del sistema è la “Casa Rifugio Emily”, struttura residenziale per le mamme ed i loro bambini che si trovano in situazioni di grave rischio fisico e psicologico. 

 

I patrocini - All’ambito Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri si affiancano quelli del Presidente della Regione Lazio, della Provincia di Latina, dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, della Città di Sabaudia, della Camera di Commercio di Frosinone e Latina, e delle Associazioni culturali no-profit ArteOltre e Medicina e Frontiere

 

Gli sponsor - Fondamentale per il felice esito organizzativo e promozionale dell’Evento, il concorso concreto del Privato. In primis  Intesa Sanpaolo  che, in qualità di Main Sponsor, ha voluto esserci ancora una volta concretamente vicino ed a quale va il nostro sincero ringraziamento. E poi ancora Ania, Mapam s.r.l., Grimaldi Lines, Azienda Marco Carpineti,  L’Azienda Speciale “Informare”, una duplice presenza quest’ultima, che spicca per il rilievo istituzionale e la sensibilità dimostrata nei confronti di un Evento, quale il Premio “Pavoncella alla creatività femminile” che, nel fare e promuovere Cultura, ha sempre rivalutato il Territorio diventando, esso stesso, volano di Turismo eccellente” (a cura di Romano Tripodi, Capo Ufficio Stampa)

 

Senz’altro un Evento di prestigio che ha impegnato con serietà e dedizione tutti i collaboratori di Francesca d’Oriano e la Giuria, anche quest’anno. 

 

Per maggiori dettagli si consiglia di visitareil sito.

 

 


Aggiungi commento