Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

30/09/20 ore

Elsa De Giorgi, L'Isola Felice



Un convegno ed un eBook per ricordare la vita e le opere di una delle principali protagoniste della scena culturale del secondo dopoguerra, Elsa De Giorgi (1914 - 1997), scrittrice, regista e attrice, nonché intellettuale di riferimento nel panorama italiano che ha consegnato al teatro e alla letteratura un’immagine femminile moderna, inedita e appassionata.

 

Nel centenario della sua nascita il Comune di San Felice Circeo ne ricorda l’affascinante figura di intellettuale che ha animato la vita culturale del Novecento, dando appuntamento sabato 22 marzo (ore 11.00) presso il Cinema Anna Magnani (in Piazza Lanzuisi) con il convegno dal titolo L’ISOLA FELICE.

 

Un’occasione per ripercorrere, attraverso l’ampia partecipazione di personalità della cultura e dello spettacolo, l’eclettica esperienza di una donna dall’intelligenza creativa e dalla grande capacità narrativa, che ha lasciato anche libri importanti. Durante il convegno verrà presentato e proiettato l’eBook, realizzato per l’occasione da Piero Maccarinelli e Sandra Petrignani, che raccoglie testi, gallerie di immagini audio-video, contenuti multimediali e un filmato della durata di 30 minuti con interviste, testimonianze e contributi di quanti l’hanno conosciuta e ancora oggi possono raccontarne la complessa poliedricità.

 

Frammenti di memorie, riflessioni, ricordi, dal vivo e in video, di artisti e amici come Francesca Benedetti, Maria Teresa Benedetti, Adele Cambria, Banca Galvan, Alessandra Levantesi Kezich, ed ancora Luca Magnani, Elio Pecora e Giulio Scarpati, che daranno voce e anima alla storia di questo personaggio femminile per raccontare come e quanto abbia influenzato un’epoca attraverso il suo ruolo.

 

«In Italia l’eclettismo non è considerato una virtù. Elsa De Giorgi aveva senz’altro una personalità eclettica. Il suo talento e il suo valore, la sua intelligenza e la sua cultura furono apprezzate da insigni protagonisti della nostra tradizione artistica e letteraria - commentano Piero Maccarinelli e Sandra Petrignani - Eppure non le è ancora stato riconosciuto uno statuto ufficiale di intellettuale e scrittrice. Speriamo che questo convegno e le interviste su di lei che abbiamo raccolto per l’occasione possano essere contributo e spinta perché ciò si realizzi».

 

Nata a Pesaro il 26 gennaio 1914 e morta a Roma il 12 settembre 1977, Elsa De Giorgi ha vissuto a lungo tra Roma e il Circeo, luogo che amava particolarmente e dove ha trascorso diversi anni, ospitando nel suo salotto tra gli anni Trenta e gli anni Sessanta, artisti e letterati di fama mondiale: da Pier Paolo Pasolini a Natalia Ginzburg, passando per Fernanda Pivano, Sibilla Aleramo, Giuseppe Ungaretti, Aldo Palazzeschi, Federico Fellini, Eduardo De Filippo, Alberto Moravia, fino ad arrivare a Italo Calvino, con cui ebbe una lunga e appassionata storia d’amore.

 

Elsa De Giorgi frequentò il Circeo fino agli ultimi anni di vita, e alla sua morte parte del suo patrimonio - consistente in libri con dediche e opere d'arte dei più grandi artisti italiani del Novecento - è stato donato nel 2007 da Vittoria Zileri Dal Verme al Comune di San Felice Circeo.

 

Proprio per il solido legame che l’aveva unita in vita a questo paese, il convegno sarà anche l’occasione per visitare l’Esposizione Permanente della collezione Elsa De Giorgi custodita all’interno della Torre dei Templari di San Felice Circeo, importante testimonianza del mondo culturale italiano del secondo dopoguerra che raccoglie il prezioso archivio di oggetti, libri con dediche autografe, oltre alla sua collezione di ritratti e opere d’arte (disegni, tempere, oli, sculture ecc.) degli artisti e amici che si riunivano nella sua casa, tra gli altri già citati ricordiamo anche Vespignani, Maccari, Guttuso, Levi e altri. Al termine del convegno saranno organizzate visite guidate al fondo De Giorgi.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna