Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/02/24 ore

Il sol dell’avvenire, di Nanni Moretti. Una commedia amara


  • Giovanna D'Arbitrio

Sarà presentato al prossimo Festival di Cannes, Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti, un film che racconta la storia di Giovanni (Nanni Moretti), un regista che non si sente più in sintonia con la realtà che lo circonda.

 

Mentre gira una pellicola sul segretario della sezione del PCI (Silvio Orlando) di un quartiere romano che non sa come reagire alla notizia dei carri armati sovietici a Budapest, Giovanni sta anche scrivendo la sceneggiatura per un film tratto da "Il nuotatore" di John Cheever, nonché immaginandone una futura che racconti la storia di una coppia. E intanto non si accorge che sua moglie Paola (Margherita Buy) sta progettando di lasciarlo.

 

Ambientato negli anni 50-70, il nuovo film di Nanni Moretti affronta temi a lui cari come politica, rapporto di coppia, psicoterapia, cinema (con una frecciatina ironica su Netflix e il diffondersi dello streaming).

 

Insomma il film viene definito come la “quintessenza” delle caratteristiche dello stile del regista (ironia inclusa), benché in esso venga inserito l'elemento del musical con canzoni di Battiato, i Blues Brothers, De André, Aretha Franklin ed altre.

 

Senz’altro una commedia segnata dalla disillusione, già presente in qualche altro film (Aprile ad esempio), anche se in un’intervista Moretti ha dichiarato di non seguire mai schemi fissi, come si può notare nella intervista in cui appare anche Margherita Buy.

 

Notevole il cast includente Nanni Moretti, Margherita Buy, Valentina Romani, Silvio Orlando, Barbora Bobulova, Flavio Furno, Mathieu Amalric, Zsolt Anger, Jerzy Stuhr, Teco Celio, Giuseppe Scoditti, Beniamino Marcone, Valerio Da Silva, Angelo Galdi, Arianna Pozzoli, Rosario Lisma, Francesco Brandi, Laura Nardi, Arianna Serrao, Blu Yoshimi, Michele Eburnea, Elena Lietti, Benjamin Stender, Francesco Rossini, Federica Sandrini, Carolina Pavone, Sun Hee You.

 

La sceneggiatura è di Francesca Marciano, Nanni Moretti, Federica Pontremoli, Valia Santella, la fotografia di Michele D'Attanasio, le musiche di Franco Piersanti.

 

Tra i film de regista ricordiamo: Io sono un autarchico (1976), Ecce bombo (1978), Sogni d'oro (1981), Bianca (1984), La messa è finita (1985), Palombella rossa (1989), Caro diario (1993), Aprile (1998). La stanza del figlio (2001), Il caimano (2006), Habemus Papam (2011), Mia madre (2015), Tre piani (2021)

 

Ecco il trailer del film (da Coming Soon)

 

 


Aggiungi commento