Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/01/21 ore

Tenet, di Christopher Nolan. Tra fantascienza e misteri


  • Giovanna D'Arbitrio

Tenet, scritto e diretto da Christopher Nolan, sta ancora ottenendo notevole successo di pubblico da quando è uscito nelle sale. A quanto pare il titolo e diversi nomi di personaggi citati nel film sono ispirati all'enigmatica iscrizione palindroma in latino del Quadrato del Sator in cui appaiono le parole “Sator, Arepo, Opera e Rotas” che al centro si incrociano formando il nome Tenet.

 

La storia nel film inizia in Ucraina dove un agente CIA (John David Washington) partecipa ad un’azione durante un attentato terroristico in un teatro: in realtà solo un test per metterne alla prova coraggio e affidabilità prima di introdurlo in un programma misterioso e addestrarlo quindi ad affrontare personaggi comandati dal distruttivo Sator (Kennet Branah), tormentato dalla gelosia per la moglie Kat (Elizabeth Debicki), personaggi che si muovono nel tempo tra passato, presente e futuro, forniti di armi con pallottole che sparano a ritroso.

 

In effetti dai buoni risultati del programma dipenderà la sopravvivenza del mondo intero che Sator vuole distruggere. La trama si riassume in breve, benché il film abbia una notevole durata… ma in verità non ci sembra giusto dire di più per non svelarne gli intrecci piuttosto complicati. 

 

"Siamo partiti dal punto di vista di un film di spionaggio, ma poi siamo andati verso mete differenti - spiegò lo stesso Nolan in fase di lavorazione -. E abbiamo attraversato generi diversi in una formula, spero, fresca ed emozionante". Non c'è dubbio: un film ambizioso". 

 

Ambizioso e spettacolare, fantascientifico con pretese pseudo-mistiche senz’altro, il film appare in verità cervellotico e troppo lungo, pieno di effetti speciali, suoni roboanti e immagini velocissime che si spostano in mondi paralleli. Alla fine per fortuna tutto si conclude per il meglio: il mondo è in salvo insieme a Kat Sator e il suo bambino, mentre un personaggio, guardandoli, afferma che l’amore materno sarà l’unica ”bomba” non distruttiva che salverà l’umanità.

 

Realizzato in co-produzione tra Stati Uniti e Regno Unito, Tenet ha un ottimo cast includente oltre al suddetto John David Washington, Kenneth Branagh (Sator) Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Michael Caine, e Kenneth Branagh. John David Washington.

 

Notevoli fotografia(Hoyte van Hoytema), effetti speciali(Andrew JacksonAndrew Lockley, Scott R. Fisher),musiche (Ludwig Göransson),scenografia(Nathan Crowley).Bellissime le immagini della costiera amalfitana. 

 


 

Indubbiamente il britannico Nolan è un bravo regista e sceneggiatore, autore di molti film , come Following (1998), Memento (2000), Insomnia (2002), Batman Begins (2005), The Prestige (2006) ,Il cavaliere oscuro (The Dark Knight) (2008),Inception (2010), Il cavaliere oscuro - Il ritorno (The Dark Knight Rises) (2012), Interstellar (2014), Dunkirk (2017).

 

Dopo tanti mesi di lockdown e di film visti su Sky e in streaming, come tanti cinefili non vedevo l’ora di tornare in una sala cinematografica al mio rientro a Napoli, anche se in verità nel campo di fantascienza e spionaggio ho sempre apprezzato film più semplici, come quelli di James Bond o quelli su “La Macchina del Tempo”, tratti dall’omonimo romanzo di H.G. Wells.

 

 


Aggiungi commento