Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

18/08/19 ore

Nozze e adozioni gay, in Francia si materializza la promessa di Hollande



L’aveva promesso il presidente francese Francois Hollande in campagna elettorale che sarebbe stato “matrimonio per tutti”. Così, il governo si è dato da fare e ha presentato il progetto di legge che, se approvato dal Parlamento, legalizza il matrimonio omosessuale.

 

Secondo la proposta dell’esecutivo, la definizione del codice civile cambierà da unione "fra un uomo e una donna" a quella di unione "fra due persone". Ciò comporterà che i coniugi dello stesso sesso avranno esattamente gli stessi diritti e doveri delle coppie eterosessuali, compresa la possibilità di ricorrere all’adozione.

 

In Francia attualmente le unione omosessuali sono regolamentate dai cosiddetti Pacs. Con la riforma in questione viene equiparata la forma di protezione per il coniuge in caso del decesso del congiunto, attraverso il riconoscimento automatico all’eredità e alla pensione di reversibilità.

 

La legge che approderà in Parlamento non prevede invece la possibilità di ricorrere alla procreazione assistita da parte delle coppie lesbiche, anche se non è escluso un emendamento in proposito in sede legislativa.

 

L’opposizione al governo, intanto, promette battaglia, mentre i rappresentanti delle tre religioni monoteiste si sono schierati apertamente per i no.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna