Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/04/17 ore

Marijuana legale, il Canada di Trudeau sulle orme dell’Uruguay



Il Canada potrebbe essere a breve il secondo paese al mondo dopo l’Uruguay a legalizzare completamente l’uso della marijuana. Il partito liberale del premier Justin Trudeau ha presentato infatti due proposte di legge in proposito. Con una si regolamenta l’uso ricreativo, la vendita e la coltivazione della marijuana; con un’altra si rendono più severe le misure contro la guida sotto l’effetto della marijuana. 

 

Le norme – come riassunto dal post.it – “permetteranno ai canadesi di più di 18 anni di possedere fino a 30 grammi di marijuana: alle singole province del Canada sarà comunque permesso di alzare il limite di età. Ogni canadese potrà poi coltivare fino a quattro piante, e detenere fino a 30 grammi di marijuana. Sono state anche previste multe e pene più severe per chi dovesse vendere marijuana a minorenni, e la polizia avrà il diritto di fare test della saliva a ogni autista sospettato di aver fumato marijuana".

 

La possibilità che leggi vengano approvata sono alte. Il Partito del premier può contare sull’appoggio del New Democratic Party, un partito di sinistra che nelle ultime settimane aveva accusato Trudeau di aver rispettato la promessa elettorale di legalizzare la marijuana.

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna