Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/11/17 ore

Anastasia, impressioni di Montecatini Terme


  • Giovanni Lauricella

Colpita dal fascino delle storiche Terme Tettuccio di Montecatini, l’artista Anastasia compone una serie di piccoli acquarelli su quelle visuali naturaliste e architettoniche tipiche di questo luogo per offrire al pubblico una personale interpretazione di quello che sono le meraviglie della Toscana, come un diario pittorico per esprimere nuovi contenuti culturali.

 

Se riduciamo Montecatini Terme ad una qualunque meta turistica dove si possono trovare delle SPA abbiamo una visione poco aderente che spesso purtroppo coincide con molto dell’immaginario collettivo.

 

Come per andare controcorrente Anastasia coglie lontani echi intenti a rivalutare il trascorso storico di quello che erano i variopinti parchi e i ricchi viali pieni di prospettive architettoniche teatrali.

 

Non è una presa di posizione nostalgica di un irripetibile passato  che per forza di cose, ovviamente, non potrà tornare, ma lo stimolo per una moderna elaborazione artistica che offre spunti di sensazioni poetiche espresse in immagini aderenti al nostro tempo.

 

 

La mostra si divide in due parti: una serie di piccoli paesaggi che ritraggono lo stato d’animo suscitato da una passeggiata nel parco dove la natura è stata sapientemente esaltata dalla mano dell’uomo; dall’altra parte alcuni scorci delle famose architetture Liberty che mirabilmente si sposano con l’elemento arboreo circostante.

 

Per intenderci non è una rivisitazione Liberty come nel film Oci Ciciornie, magistralmente interpretato da Marcello Mastroianni che ebbe come scenario, in alcune riprese cinematografiche, proprio le Terme Tettuccio, ma una riproposizione senza enfasi, tendente a catturare e comunicare un mondo di emozioni senza tempo.

 

 

Come se fossero vivi riflessi luminosi che ancora oggi possiamo apprezzare, gli acquarelli di Anastasia sono scansioni di valori lirici di alta sensibilità spirituale.

 

Una ricerca pittorica della dimensione fantastica per ridefinire noti angoli delle visuali delle Terme Tettuccio di Montecatini in chiave magica per faci ritrovare quell’atmosfera di bellezza che hanno sempre emanato.

 

 

Anastasia, impressioni di Montecatini Terme

Hotel Maestoso

dal 17 al 28 agosto 2017

Viale G. Puccini, 63  

51016 Montecatini Terme (PT)

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna