Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

05/03/21 ore

'Capri Rainbow', l’isola diventa capitale delle vacanze gay. Eventi e spettacoli 6/9 settembre



Per tre giorni l'isola di Tiberio diventerà color arcobaleno. Da venerdì 6 e fino al 9 settembre, si terrà la rassegna 'Capri Rainbow 2013' (www.caprirainbow.it) che vedrà iniziative culturali, dibattiti, spettacoli e altri eventi in tutta l'isola nel segno della vacanza gay. Un evento che vedrà la partecipazione di centinaia di persone, coinvolgendo tutta l’isola: operatori turistici, esercizi commerciali, servizi della cultura e del divertimento.

 

 

Un modo 'colorato', tra diritti delle persone omosessuali e chance di sviluppo, anche per vivere la cultura e la tradizione di Capri, l'isola celebre per aver ospitato nella sua leggendaria storia personalità diverse che hanno lasciato significative tracce letterarie e artistiche del loro soggiorno nell'isola dei Faraglioni.

 

Il turismo gay, sottolineano gli organizzatori, rappresenta il 7% dell'intero giro d'affari dell'industria delle vacanze. ''Capri è l'isola della bellezza, dell'arte e del pensiero. Una terra di espressione libera che parta dalla Porta della Differentia", dice all'Adnkronos Alessandro Cecchi Paone, che sarà tra i protagonisti della manifestazione. Il giornalista televisivo non ha dubbi: ''Il settore della vacanze gay è una grande potenziale occasione di sviluppo finora ignorata. Il turismo italiano in crisi può ripartire solo dal Sud – rimarca - da un Sud che riscopre una tradizione secolare come quella caprese, che nella sua terra di libertà ha ospitato sempre persone anticonformiste e libere''.

 

''Ci sono intere nazioni e città - fa notare - che prosperano anche grazie al turismo gay. Si va da Miami a Ibiza, da Mykonos a Barcellona. Perché in Italia no?''. ''Tel Aviv è diventata la meta dei viaggi di nozze di tutti i gay e lesbiche che possono coronare il loro sogno. Ma quante persone farebbero la luna di miele a Capri o Venezia? I pregiudizi italiani danneggiano non solo la civiltà del nostro paese ma anche il nostro benessere economico''.

 

Il programma prevede musica live, proiezioni di film, reading di poesie, gite e passeggiate enogastronomiche. Centro della kermesse, il Capri Palace Hotel di Anacapri. Alessandro Cecchi Paone, sabato alle 18, nella sala congressi del Capri Palace Hotel, modererà il confronto dal titolo 'Il Turismo GLBT. Storia, trend e opportunità'.

 

L'offerta dei tre giorni sull'isola azzurra prevede l'accesso libero agli eventi culturali e alle attività del 'Capri Rainbow' e ai Night club affiliati al 'Capri Rainbow', l'entrata gratuita nei musei di Capri e Anacapri, il tour dell’isola in barca con sosta sotto i Faraglioni per consentire agli ospiti della kermesse di fare un tuffo nel mare più famoso del mondo, il percorso gastronomico culturale per il centro storico di Anacapri 'Il ritorno di Fersen'.

 

Per ammirare gli angoli più nascosti di Capri, in collaborazione con Legambiente, gli ospiti della kermesse potranno poi partecipare a 'La 8 km di trekking'. E finanche a un corso accelerato di cucina partenopea e caprese sotto la guida dello chef Renato De Gregorio, facendo poi un 'viaggio di-vino' accompagnati dal Master sommelier Gabriele Massa. Ma non solo. È infatti in programma 'Architetture nel tempo. Percorso storico-artistico ad Anacapri': i monumenti, gli edifici religiosi e i personaggi che ne hanno caratterizzato la vicenda storica e culturale nel corso dei secoli saranno raccontati in un percorso che dalla "Porta della Differentia", antico ingresso del paese, arriverà al quartiere delle Boffe, uno dei quattro nuclei abitati che diedero origine all'attuale cittadina.

 

Altro itinerario proposto è il 'Percorso tra natura e storia: la Valletta di Cetrella'. Dopo una piacevole salita in seggiovia, da Monte Solaro, il punto più elevato dell'Isola, si raggiungerà attraverso un sentiero la Valletta di Cetrella nota per la presenza di un eremo del XIV sec. Dalle terrazze si può cogliere una delle più suggestive vedute di Capri, spaziando dai Faraglioni alla Costiera Amalfitana. Lungo il percorso è prevista una breve sosta presso Casa MacKenzie, appartenuta allo scrittore scozzese Compton MacKenzie, oggi museo dedicato alla vita contadina dell'Isola di Capri. E ancora il cartellone degli eventi vede il concerto serale nella meravigliosa Villa S.Michele Axel Munthe, un percorso gastronomico culturale attraverso il centro storico di Anacapri, spettacoli e white party in uno dei luoghi più esclusivi dell’isola: La Canzone del Mare.

 

Da venerdì a lunedì, presso 'La conchiglia' Editore di Via Camerelle sara' inoltre possibile visitare, a cura di Riccardo Esposito, la mostra fotografica documentaria 'A la Jenuesse D’amor-Fersen e la sua presenza a Capri'. Sabato alle 10, presso lo Sporting Club Tennis di Anacapri si terra' invece il minitorneo di calcetto 'Un Calcio all'omofobia' a cura di Arcigay Napoli, con 4 partite di calcio a cinque tra le squadre di calcetto di Bologna, Firenze, Roma e Napoli. ''Un bagno di notte e un tuffo dove l'acqua è più blu - si legge sul sito di Capri Raimbow - lasceranno il segno a chi ha amato la vita e Capri per tre giorni''.

 

Salvatore Balasco

 

 


Aggiungi commento